In bicicletta sul litorale

Dal centro abitato è possibile percorrere la pista ciclabile sulla provinciale nel tratto Sorso – Marina di Sorso. Da qui, la pista si interseca con quella che, partendo dalla Marina corre lungo tutta la litoranea intersecando le diverse discese a mare, chiamate “Pettini”. Lungo la fascia costiera si può quindi percorrere in bicicletta o a piedi un lungo tratto che costeggia le spiagge dalla chiara sabbia incorniciate dalla vegetazione mediterranea e da ettari di verdi pinete e ginepreti. Sul litorale si dispiegano le alte dune di sabbia e le discese a mare dove sorgono numerosi insediamenti turistici come punti ristoro sulle spiagge, hotel, camping e ristoranti. La Marina di Sorso è inoltre rinomata per il surf casting, favorito dalla pescosità del golfo dell’Asinara popolato da orate, ricciole, muggini e spigole. Proseguendo nella pedalata si giunge allo Stagno e Ginepreto di Platamona, area SIC (Sito di Interesse comunitario) che si estende per 95 ettari, separato dal mare da una lingua di pineta.
Qui sarà d’obbligo una sosta per poter ammirare le numerose e rigogliose specie vegetali della zona umida e la fauna che caratterizza il sito: i canneti dello stagno sono infatti l’habitat per diverse specie ornitologiche sia stanziali che di passo, quali folaghe, germani reali, svassi, falchi di palude, aironi cinerini, garzette, codoni, fistioni turchi e il pollo sultano, di cui esiste una piccola colonia nel folto canneto.

Data:
3 settembre 2020

Visualizzazioni:
32

Dal centro abitato è possibile percorrere la pista ciclabile sulla provinciale nel tratto Sorso – Marina di Sorso. Da qui, la pista si interseca con quella che, partendo dalla Marina corre lungo tutta la litoranea intersecando le diverse discese a mare, chiamate “Pettini”. Lungo la fascia costiera si può quindi percorrere in bicicletta o a piedi un lungo tratto che costeggia le spiagge dalla chiara sabbia incorniciate dalla vegetazione mediterranea e da ettari di verdi pinete e ginepreti. Sul litorale si dispiegano le alte dune di sabbia e le discese a mare dove sorgono numerosi insediamenti turistici come punti ristoro sulle spiagge, hotel, camping e ristoranti. La Marina di Sorso è inoltre rinomata per il surf casting, favorito dalla pescosità del golfo dell’Asinara popolato da orate, ricciole, muggini e spigole. Proseguendo nella pedalata si giunge allo Stagno e Ginepreto di Platamona, area SIC (Sito di Interesse comunitario) che si estende per 95 ettari, separato dal mare da una lingua di pineta.
Qui sarà d’obbligo una sosta per poter ammirare le numerose e rigogliose specie vegetali della zona umida e la fauna che caratterizza il sito: i canneti dello stagno sono infatti l’habitat per diverse specie ornitologiche sia stanziali che di passo, quali folaghe, germani reali, svassi, falchi di palude, aironi cinerini, garzette, codoni, fistioni turchi e il pollo sultano, di cui esiste una piccola colonia nel folto canneto.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
3 settembre 2020 , 14:55

Potrebbero interessarti