Palazzo Baronale

Edificio storico risalente la XVII secolo, il Palazzo Baronale può essere considerato come la massima espressione dell’architettura civile di Sorso. La struttura si presenta a pianta quadrangolare con due avancorpi sul lato principale, un tempo collegati nel piano terreno a protezione del portone di ingresso. Sul retro è presente un ampio cortile – giardino. Danneggiato durante i moti antifeudali del 1793-95, ma non completamente distrutto, è stato oggetto di successivi restauri che hanno sfondato il soffitto del primo piano, sul quale si apre quello del secondo piano con un ballatoio. Il barone Pietro Amat (1638-1729) vi risiedette a lungo ed al primo piano del palazzo, tutt’ora è presente uno specchio la cui cornice reca le lettere PAG ovvero Pietro Amat Gambella ed fa riferimento a lui o più probabilmente all’omonimo nipote che fu barone di Sorso dal 1729 al 1771.
Attualmente il Palazzo Baronale è centro di attività culturali, convegni, rassegne e mostre artistiche. Il Palazzo Baronale ospita anche il Museo Biddas – il museo dei villaggi abbandonati.

Data:
3 settembre 2020

Visualizzazioni:
15

Edificio storico risalente la XVII secolo, il Palazzo Baronale può essere considerato come la massima espressione dell’architettura civile di Sorso. La struttura si presenta a pianta quadrangolare con due avancorpi sul lato principale, un tempo collegati nel piano terreno a protezione del portone di ingresso. Sul retro è presente un ampio cortile – giardino. Danneggiato durante i moti antifeudali del 1793-95, ma non completamente distrutto, è stato oggetto di successivi restauri che hanno sfondato il soffitto del primo piano, sul quale si apre quello del secondo piano con un ballatoio. Il barone Pietro Amat (1638-1729) vi risiedette a lungo ed al primo piano del palazzo, tutt’ora è presente uno specchio la cui cornice reca le lettere PAG ovvero Pietro Amat Gambella ed fa riferimento a lui o più probabilmente all’omonimo nipote che fu barone di Sorso dal 1729 al 1771.
Attualmente il Palazzo Baronale è centro di attività culturali, convegni, rassegne e mostre artistiche. Il Palazzo Baronale ospita anche il Museo Biddas – il museo dei villaggi abbandonati.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
3 settembre 2020 , 13:41

Potrebbero interessarti