Il Servizio di trasporto scolastico sarà affidato alla Romangia Servizi

Data:
8 gennaio 2021

Visualizzazioni:
447

Maggiore flessibilità del servizio, minori costi e migliore controllo:
l’Esecutivo sceglie la formula dell’in house providing.

A partire dal 1° febbraio il Servizio di trasporto scolastico sarà affidato alla Romangia Servizi Srl, la società in house a totale partecipazione pubblica comunale.
Una iniziativa assunta, in vista della scadenza del precedente affidamento esterno, dall’Esecutivo guidato dal Sindaco Fabrizio Demelas, che nell’ultima seduta della Giunta dell’anno appena concluso, ha deliberato per l’affidamento del servizio secondo la formula dell’in house providing.

Da anni il Servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle scuole cittadine veniva erogato facendo ricorso ad affidamenti esterni, non avendo l’Ente personale abilitato allo svolgimento delle attività proprie al servizio stesso. “Una scelta valutata attentamente anche in considerazione della maggiore efficienza ed economicità che si conseguirà – afferma il Sindaco Fabrizio Demelas – portando un vantaggio economico determinato dalla riduzione del costo mensile del servizio a carico dell’Ente”.
In questo modo inoltre l’Amministrazione comunale avrà anche la possibilità di esercitare un migliore coordinamento e di conseguire una maggiore flessibilità del servizio di trasporto scolastico rispetto alle proprie esigenze grazie al controllo diretto sull’attività della propria partecipata (analogo a quello esercitato sui propri servizi interni), ciò soprattutto alla luce dell’attuale emergenza sanitaria da Covid-19 e delle conseguenti incertezze contingenti riguardanti l’operatività del sistema scolastico nell’anno 2021.
Sempre con riferimento al servizio di trasporto scolastico L’Amministrazione comunale, forte anche di un trasferimento ottenuto ad hoc attraverso la partecipazione ad un bando dell’Assessorato regionale alla Pubblica istruzione, che l’ha premiata nei giorni scorsi con un finanziamento pari a 37.000 euro, ha confermato la scelta di garantire la gratuità, introdotta nel 2020, a tutta la popolazione scolastica che ne usufruisce.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
8 gennaio 2021 , 11:58

Potrebbero interessarti