EMERGENZA COVID-19 - MISURE STRAORDINARIE SUI TRIBUTI COMUNALI: STANZIATI 60.000 €

info 64Continua alacremente il lavoro dell’Amministrazione comunale volto ad attivare nuovi servizi e a varare nuove misure a sostegno della popolazione in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica determinata dalla diffusione anche nel territorio regionale del virus Covid-19.

Dopo l’approvazione di lunedì scorso in Consiglio Comunale dello schema di bilancio di previsione già adottato dalla Giunta il 26 febbraio, e che prevedeva per l’esercizio in corso diversi interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione quali:

Data:
27 marzo 2020

Visualizzazioni:
938

info 64Continua alacremente il lavoro dell’Amministrazione comunale volto ad attivare nuovi servizi e a varare nuove misure a sostegno della popolazione in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica determinata dalla diffusione anche nel territorio regionale del virus Covid-19.

Dopo l’approvazione di lunedì scorso in Consiglio Comunale dello schema di bilancio di previsione già adottato dalla Giunta il 26 febbraio, e che prevedeva per l’esercizio in corso diversi interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione quali:

 

  • la rimodulazione a partire dall’esercizio 2020 della TARI sulla prima casa in funzione del reddito familiare appannaggio dei nuclei familiari aventi ISEE minore o uguale ad € 3.000, per i quali è stato previsto uno stanziamento a carico del bilancio comunale pari ad € 30.000,00;
  • la realizzazione di un Centro di Aggregazione Sociale in grado di dare risposte alla grave emergenza della solitudine e dell’emarginazione e di favorire l’integrazione sociale;
  • l’esenzione totale per tutti gli utenti che ne usufruiscono dal pagamento del servizio scuolabus;

oltre al susseguirsi di iniziative e servizi già attivati dall’Amministrazione comunale in soccorso dei nostri concittadini in difficoltà di fronte alle ripercussioni derivanti dall’osservanza delle via via sempre più rigide misure di contenimento del contagio da Covid-19, fortemente limitanti e impattanti sulla persona oltre che per la limitazione delle libertà individuali anche per l’aggravio del disagio sociale ed economico che ne consegue, quali:

  • il servizio di ritiro e consegna a domicilio gratuito delle ricette mediche, dei medicinali e dei generi di prima necessità, rivolto a persone che esprimono difficoltà negli spostamenti da casa, sempre attivo con richiesta diretta al numero di pronto intervento della compagnia Barracellare – 3488702836 oppure chiamando ai numeri: 800065510, 0795620890 e 3476334372 della Croce Rossa Italiana;
  • l’iniziativa #spesaacasa avviata in accordo con le attività produttive aderenti e che ha portato alla creazione di un database, sempre in aggiornamento, con l’elenco di tutti gli operatori commerciali che offrono alla cittadinanza la possibilità di acquistare beni di prima necessità da casa, con consegna a domicilio, riducendo così al minimo gli spostamenti, gli assembramenti e le code agli ingressi (l'elenco degli operatori è a disposizione della cittadinanza al seguente link: https://bit.ly/2JdhJBe );
  • il servizio di sostegno psicologico gratuito orientato ai cittadini che ne sentano la necessità, offerto da esperti psicologi incaricati dall’Amministrazione comunale. Servizio garantito oltre che telefonicamente anche in videochiamata e via Skype a partire da lunedì 16 marzo fino al superamento dell'emergenza, dal Lunedì al Venerdì, nelle seguenti fasce orarie h. 9.00/12.00 e h.15.00/18.00, accessibile a tutti prenotando la consulenza on-line ai seguenti indirizzi mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (per chi non disponesse di un indirizzo mail sono attivi anche i seguenti numeri di telefono: il num. 3498205235 al quale risponde la psicologa Dott.ssa Stefania Fais e il num. 3450581256 al quale risponde la psicologa Dott.ssa Roberta Talu;
  • il servizio di raccolta segnalazioni di violenza domestica, fenomeno purtroppo in incremento a causa della convivenza forzata imposta dell'emergenza Covid-19, fruibile con una semplice segnalazione compilando un modulo che garantirà l’anonimato disponibile al seguente link: https://forms.gle/cEhS9rG8eog492M26 ; oppure sempre in maniera anonima anche via cellulare ai numeri 3925608214 – 3337722757;

e di altre iniziative rivolte più nello specifico a contrastare la diffusione del virus quali la sanificazione di tutte le strade del nostro centro urbano e degli uffici pubblici, durante la seduta di oggi, 26 marzo, la Giunta riunitasi nella Residenza comunale ha approvato ulteriori e importanti provvedimenti a sostegno della popolazione e delle attività produttive.

8.     Sono stati infatti deliberati due schemi di convenzione da sottoscrivere rispettivamente con l’associazione di volontariato ANTEAS e con quella del Gruppo di Volontarie Vincenziane di San Pantaleo, per mezzo della quali, grazie all’erogazione di appositi contributi concessi dall’Amministrazione comunale, le due associazioni provvederanno ad incrementare l’acquisto e la consegna di pacchi alimentari, di bombole del gas e il pagamento delle bollette a favore delle famiglie in grave disagio economico;

9.     Sempre nella seduta di oggi inoltre l’organo esecutivo ha provveduto a stanziare € 50.000,00 su tre appositi capitoli in capo alla protezione civile per l’acquisto di beni di prima necessità, servizi e attrezzature utili a sostenere la popolazione durante il difficile momento che la Comunità sta attraversando.

10.   Ulteriori € 10.000,00 euro sono stati stanziati infine a copertura finanziaria della misura che prevede che, per il periodo di chiusura delle attività imposto dai vari decreti ed ordinanze in vigore, la TOSAP non sia dovuta da parte delle attività obbligate alla chiusura;

Tra gli altri provvedimenti adottati questa mattina dalla Giunta vale la pena ricordare ancora i seguenti:

  • con riferimento a quanto previsto dall'art. 67 del D.L. n. 18 del 17/03/2020, per il periodo 8 marzo - 31 maggio 2020 sono sospese tutte le attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso;
  • con riferimento alla TARI 2020, la determinazione del piano tariffario e le relative scadenze di pagamento saranno definiti in sede di approvazione delle tariffe per la medesima annualità, posticipando nel tempo le scadenze delle rate in funzione dell'evolversi dell'emergenza sanitaria e delle disposizioni emanate in materia dalle Autorità;
  • relativamente alle scadenze delle rateizzazioni IMU, TARI e degli altri tributi comunali, comprese le ingiunzioni, ed i relativi versamenti, il pagamento delle rate aventi scadenza nel periodo tra l’8 marzo ed il 31 maggio 2020 viene sospeso e potrà essere effettuato in una o più soluzioni entro i 90 giorni successivi al 31 maggio;
  • i versamenti ordinari, previsti per gli altri tributi (TOSAP, Imposta comunale sulla pubblicità, Diritti per le Pubbliche Affissioni) aventi scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo ed il 31 maggio 2020, si intendono prorogati di 90 giorni.
Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
13 luglio 2020 , 09:43

Potrebbero interessarti