Approvato il Rendiconto della gestione per l’esercizio 2020 e il leasing per l’acquisto di un nuovo scuolabus

Il Consiglio comunale vota all’unanimità l’importante documento:

Data:
4 giugno 2021

Visualizzazioni:
104

Il Consiglio comunale vota all’unanimità l’importante documento:

non solo cifre ma la fotografia degli impegni mantenuti É tempo di bilanci – contabile, amministrativo e politico - per l’Amministrazione comunale. Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale infatti uno dei punti centrali all’ordine del giorno è stata l’approvazione del Rendiconto della gestione per l’esercizio 2020.
Ad introdurre il tema è stata l’assessore agli Affari generali, Trasparenza amministrativa, Bilancio e Tributi Rita Pisano che ha riferito di un risultato di gestione e di amministrazione positivo, soffermandosi quanto al risultato di amministrazione al 31-12-2020 in particolare sulla parte di avanzo libero, e quindi disponibile, pari a 898.949 euro.
“Di questo avanzo libero, che è quello che potrà essere utilizzato senza vincoli di destinazione – ha puntualizzato l’Assessore Pisano - prudenzialmente ne verrà impiegato circa il 50 per cento. Per quanto riguarda la parte accantonata - ha aggiunto - mi preme sottolineare che è stato accantonato un “fondo crediti di dubbia esigibilità” pari ad euro 4.184.211 che consentirà di far fronte a quelle entrate che presentino un rischio di riscossione”.
Un risultato generato in buona parte da una virtuosa gestione nella riscossione dei tributi grazie al lavoro incessante e preciso dell’Ufficio competente sulle somme dovute dai cittadini al Comune nel rispetto delle esigenze di ogni contribuente”.
“A questo proposito - ha proseguito la Vicesindaco Pisano - fondamentale si è rivelata la previsione inserita nel Regolamento delle entrate tributarie ed extra tributarie che questo consiglio ha approvato il 30 settembre 2020, con la rateizzazione degli importi legati sia alle entrate tributarie sia a quelle extra tributarie. Anche in questo frangente, questa Amministrazione dimostra di tenere in considerazione la necessità dei cittadini di Sorso, dando loro la possibilità di dilazionare i pagamenti e di non pesare eccessivamente sulle loro tasche”.
Il punto all’ordine del giorno ha visto l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio comunale con il voto giunto dopo l’intervento del Sindaco Fabrizio Demelas, che ha ripercorso l’ultimo anno di attività e sottolineato la coerenza di tutti i risultati con il programma elettorale e gli impegni presi nei confronti della Comunità.
“Un qualunque resoconto dell’anno appena passato – ha esordito il Sindaco - che sia qualcosa di più che un mero conto di bilancio, non può prescindere da un’onesta riflessione su di un periodo molto particolare della nostra storia sociale, politica, delle Istituzioni.
E sarebbe persino riduttivo limitarsi a parlare solo di complicazioni, perché la pandemia in alcuni momenti ha fatto molto di più che complicare le nostre vite, le nostre attività, arrivando a determinare quando non addirittura ad egemonizzare le nostre vite e le nostre attività.
Questo vale ed è valso anche per le Istituzioni cittadine e per l’attività amministrativa.
Prima del marzo 2020 per un sindaco le ordinanze contingibili ed urgenti, di quelle che si adottano per far fronte alle emergenze sanitarie o di igiene pubblica, erano una rarità fortunatamente.
Prima del marzo 2020 smart working, contingentamento degli ingressi negli uffici comunali, riunioni di Giunta e di Consiglio in videoconferenza, riunioni e conferenze a distanza con gli altri Enti coinvolti nei procedimenti amministrativi, consegna di beni di prima necessità presso il domicilio delle famiglie, e potrei proseguire, rappresentavano qualcosa che non ci era praticamente mai appartenuto.
In alcuni momenti fronteggiare l’emergenza ha significato dedicarvisi a tempo pieno togliendo all’ordinario e alle altre attività programmate dall’amministrazione.
Nonostante ciò, nonostante le difficoltà fuori dall’ordinario e la mole di lavoro in più, questa Amministrazione che appena sei mesi dopo l’insediamento si è trovata ad affrontare un mondo nuovo e sconosciuto, ha comunque raggiunto risultati rispetto ai quali io da Sindaco se me lo avessero chiesto prima avrei messo non una ma dieci firme.
Vi chiederete come si misurano i risultati conseguiti da un’Amministrazione comunale. Esiste un solo metro: il Programma col quale si è presentata ai cittadini e sul quale ha ottenuto la fiducia degli elettori, lo stato d’avanzamento di quel programma, la coerenza dell’azione di governo rispetto a quel programma. In definitiva la capacità di mantenere fede agli impegni presi con i propri concittadini, niente di più niente di meno.
Certo è probabile che nell’arco di un mandato non si riesca a realizzare proprio tutto ciò che ci si era prefissati, soprattutto se ciò che non dipende solo dalla volontà dell’Amministrazione e dal suo lavoro, però se oggi in termini di realizzazione del programma siamo al punto in cui siamo direi che rispetto agli impegni presi ci siamo alla grande.
Il Sindaco ha poi proseguito riassumendo le principali azioni portate avanti dall’Amministrazione Comunale dal momento dell’insediamento passando attraverso il 2020.
Toccando vari punti tra i quali:
 Il nuovo servizio di igiene urbana rispetto al quale, concluso lo studio e redatto il piano industriale approvato dal Consiglio Comunale proprio nel corso del 2020, le procedure di gara sono attualmente in svolgimento e si concluderanno entro giugno prossimo, dopodichè da settembre subentrerà il nuovo gestore e con un breve periodo di transizione sarà esteso il porta a porta anche nell’agro. “Una azione di grande coraggio lo sappiamo – ha rimarcato il Sindaco - perché ci saranno criticità da gestire, ma un impegno preso con gli elettori e che abbiamo mantenuto”
 Gli interventi di valorizzazione della fascia costiera.
 La riqualificazione del Lido Iride. “Ci eravamo impegnati – ha aggiunto ancora il Sindaco - nel nostro programma ad intervenire definitivamente sulla questione e a far partire, supportando l’imprenditore che si è aggiudicato la concessione, la demolizione e la ricostruzione di quel compendio ormai da troppo tempo lì a fare brutta mostra di sé e a compromettere l’immagine di tutta la nostra fascia costiera. Credo ci sia poco da dire, oggi quella indecorosa cartolina non c’è più e rimane un altro impegno mantenuto”
 Il progetto di riqualificazione della ex caserma dei carabinieri, dopo che l’Amministrazione comunale ne ha acquisito il possesso in pochi mesi sul finire del 2019 e dopo una querelle durata decenni con l’Amministrazione provinciale.
 Il Parco Urbano con l’acquisizione delle aree avvenuta nel 2020.
 La riqualificazione del giardino di via Marina.
 Il progetto per la riqualificazione del giardino di via Borio i cui lavori partiranno il prossimo autunno.
 Il completamento delle opere di urbanizzazione primaria nel Piano per l’Edilizia Economica e Popolare di via Marina.
 I lavori di manutenzione straordinaria della viabilità cittadina.
 Il progetto esecutivo relativo ai lavori di consolidamento del muraglione adiacente alla biblioteca Comunale con contestuale riqualificazione dell’area parcheggio e dell’area retrostante di accesso all’anfiteatro della Billellera che partiranno il prossimo autunno.
 Gli interventi in tema di mobilità sostenibile: le infrastrutture per la ricarica di auto elettriche, le ciclofficine e i punti di ricarica per e-bike, il bike sharing.
 L’intervento di manutenzione straordinaria nel Centro Polivalente di Via Dessi con annesso allestimento del campo da basket.
 Il progetto esecutivo per la realizzazione del campo da gioco in erba sintetica nello stadio stadio la Piramide, già finanziato e pronto a partire appena verranno affidati i lavori.
 L’RSA di via Dessì con riferimento alla quale l’accordo chiuso con l’ATS dall'Amministrazione comunale oltre a dare un servizio che manca al territorio, porterà non meno di 200.000 euro di risorse correnti aggiuntive nel bilancio del Comune di Sorso.

Il primo cittadino ha poi proseguito facendo riferimento agli interventi attuati per rafforzare la struttura dell’Ente con nuovo personale attraverso ben quattro concorsi già espletati, all’imminente avvio del Centro per le Famiglie e del CAS – ludoteca, altro punto del programma.
Nonché sul finire del suo intervento alle più svariate attività legate alla gestione dell’emergenza sanitaria quali il servizio di pronto intervento per i soggetti in isolamento e per quelli in quarantena, la consegna di pacchi viveri, ricette e farmaci a domicilio, la gestione di tutti gli interventi economici straordinari di sostegno al reddito, la gestione dei mercati, sino alla comunicazione ai cittadini di tutto quanto utile a gestire la situazione straordinaria che si sono trovati a vivere improvvisamente, quindi, riferendosi, questa volta all’anno in corso, al grande lavoro di supporto alla campagna vaccinale.

Nel corso della stessa seduta, l’assemblea civica ha anche approvato all’unanimità la variazione di bilancio di previsione 2021-2023 e l’approvazione del piano di ammortamento leasing dello scuolabus per il trasporto scolastico. “Una variazione resa necessaria per l’esigenza di procedere alla stipula di un contratto di leasing per la fornitura di un nuovo scuolabus per il trasporto dei bambini che frequentano la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. Il piano finanziario di leasing - ha spiegato l’assessore agli Affari generali, Trasparenza amministrativa, Bilancio e Tributi, Rita Pisano - che avrà decorrenza da settembre 2021 e scadrà ad agosto 2024, prevede una durata di 36 mesi, con un canone mensile e un prezzo di eventuale riscatto, al termine dei 36 mesi, che consentirà un notevole risparmio rispetto all’acquisto diretto.
Un risultato di cui c’è da andare ancora più orgogliosi considerato che l’Amministrazione comunale dal 2020 ha introdotto la gratuità per tutti i fruitori del servizio di trasporto scolastico.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
4 giugno 2021 , 11:49

Potrebbero interessarti