Data:
26 agosto 2020

Visualizzazioni:
69

Ufficio politiche sociali

breve descrizione dell'ufficio.

Cosa fa

 Il Servizio Sociale riceve i cittadini residenti nel Comune di Sorso che si trovano in momenti di difficoltà. Gli operatori ascoltano dalle persone il racconto della situazione, analizzano con loro i problemi e le possibili soluzioni, per trovare il modo di affrontare ciò che si può con le proprie forze e, se necessario, con percorsi di aiuto ai singoli e alle famiglie.

Area di riferimento

Settore 3 - Affari generali, politiche sociali, staff

Organizzazione

Assessore di riferimento

 Francesco Sechi

Funzionario titolare di posizione organizzativa

 Bonaria Mameli

Personale amministrativo

 Maria Adriana Sini

Contatti

Indirizzo: Via Dessì

Telefono: 0793392405
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari al pubblico

 lunedì, mercoledì, venerdì : h. 10.00/12.00

Servizi
  • L'operatore che risponde fornisce già alcune informazioni generali, oppure indirizza la persona ad altri servizi ed enti pubblici meglio rispondenti alla richiesta o alla necessità presentata, e poi fissa un appuntamento con l'assistente sociale dell'accoglienza che dedica al cittadino un colloquio riservato nel quale:
    Approfondisce le informazioni utili ed opportune.
    Analizza la situazione, anche in collaborazione con le altre figure professionali del Servizio che compongono il gruppo di lavoro dell'Accoglienza.
    Mette in evidenza i bisogni prioritari della persona e i requisiti per avere diritto ad un eventuale sostegno.
    Avvia, quando necessario, la cosiddetta "presa in carico", del cittadino da parte dell'area specialistica più appropriata (area amministrativa, anziani, disabili, minori).
    Se per motivi di particolare gravità una persona non può recarsi alla sede del servizio, il colloquio con l'assistente sociale può avvenire a casa sua o nel luogo in cui è temporaneamente o stabilmente ospitato (ospedale, casa di cura, istituto).
    Quando è necessario il colloquio di accoglienza può svolgersi alla presenza di un mediatore culturale che favorisce la comprensione da parte della persona straniera e fornisce informazioni generali sul sistema dei servizi e sulle norme che lo regolano.
Modulistica

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
26 agosto 2020 , 07:48

Potrebbero interessarti