Il Comune di Sorso ottiene un contributo per esercitazioni su rischio idraulico e idrogeologico

RischioIdraulicoLa Regione Autonoma della Sardegna ha ripartito i 300 mila euro stanziati dalla Giunta regionale per lo svolgimento di esercitazioni operative sul rischio idraulico e idrogeologico previste nei piani di protezione civile redatti dai comuni.
Fra i 44 Comuni destinatari anche Sorso, che ha ottenuto il finanziamento di circa 8000 euro per testare e ottimizzare il suo sistema comunale di protezione civile attraverso una esercitazione. L’obiettivo è quello di analizzare sul campo tutte le fasi di una situazione di emergenza e la validità delle azioni previste nel piano comunale, informando i cittadini sui possibili rischi e i conseguenti comportamenti che devono tenere in caso di emergenza, al fine di agevolare l’azione di soccorso e minimizzare gli effetti degli eventi calamitosi.
Il progetto che ha ottenuto il finanziamento è stato redatto dal settore Manutenzioni e impianti tecnologici a seguito della delibera di Giunta Comunale n. 235 del 3 dicembre scorso, e prevede l’organizzazione nel fine settimana del 20 al 21 giugno 2020 di un’esercitazione che simuli alcune situazioni d’emergenza nelle quali far intervenire i volontari e il personale delle Amministrazioni coinvolte con il preciso intento di migliorarne l’addestramento e la coesione. Lo scenario dell’esercitazione prende spunto dai noti eventi alluvionali che hanno interessato la nostra città nel giugno del 2014.
Proprio grazie a questa esercitazione il Comune verificherà ed aggiornerà le procedure previste dal Piano di Emergenza comunale, istruendo e formando i corpi dei volontari coinvolti.

Data:
31 gennaio 2020

Visualizzazioni:
331

RischioIdraulicoLa Regione Autonoma della Sardegna ha ripartito i 300 mila euro stanziati dalla Giunta regionale per lo svolgimento di esercitazioni operative sul rischio idraulico e idrogeologico previste nei piani di protezione civile redatti dai comuni.
Fra i 44 Comuni destinatari anche Sorso, che ha ottenuto il finanziamento di circa 8000 euro per testare e ottimizzare il suo sistema comunale di protezione civile attraverso una esercitazione. L’obiettivo è quello di analizzare sul campo tutte le fasi di una situazione di emergenza e la validità delle azioni previste nel piano comunale, informando i cittadini sui possibili rischi e i conseguenti comportamenti che devono tenere in caso di emergenza, al fine di agevolare l’azione di soccorso e minimizzare gli effetti degli eventi calamitosi.
Il progetto che ha ottenuto il finanziamento è stato redatto dal settore Manutenzioni e impianti tecnologici a seguito della delibera di Giunta Comunale n. 235 del 3 dicembre scorso, e prevede l’organizzazione nel fine settimana del 20 al 21 giugno 2020 di un’esercitazione che simuli alcune situazioni d’emergenza nelle quali far intervenire i volontari e il personale delle Amministrazioni coinvolte con il preciso intento di migliorarne l’addestramento e la coesione. Lo scenario dell’esercitazione prende spunto dai noti eventi alluvionali che hanno interessato la nostra città nel giugno del 2014.
Proprio grazie a questa esercitazione il Comune verificherà ed aggiornerà le procedure previste dal Piano di Emergenza comunale, istruendo e formando i corpi dei volontari coinvolti.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
31 gennaio 2020 , 09:57

Potrebbero interessarti