giweather joomla module

Bollettino del centro operativo comunale della protezione civile 25 settembre 2020

Con riferimento ai dati trasmessi in data odierna dal Dipartimento di Prevenzione dell’ATS, il Sindaco comunica che ad oggi, venerdì 25 settembre, il numero di casi acclarati di positività al virus Covid-19 sottoposti al regime di isolamento domiciliare fiduciario nel territorio comunale è pari a 14.

Altresì il numero di soggetti che, per aver avuto contatti stretti con i casi confermati di Covid-19, sono attualmente sottoposti alla misura della quarantena con sorveglianza attiva, di cui all’art. 1, comma 2, lettera h del decreto legge n. 6 del 23.02.2020, è pari a 25.

VADEMECUM SUL CORRETTO UTILIZZO MASCHERINE E TIPOLOGIA

Mascherine icoCOME UTILIZZARE AL MEGLIO LE MASCHERINE

VISTA LA DIFFICOLTA A REPERIRLE, CONSIGLIAMO DI UTILIZZARLE E SCEGLIERLE SECONDO QUESTE PRIORITÀ:

  • FFP3 (con valvola di esalazione) OSPEDALI Reparti Terapia Intensiva, (perché gli operatori sono a contatto con pazienti certamente contagiati);
  • FFP2 (con valvola di esalazione) SOCCORRITORI (perché sono a contatto con persone e/o pazienti potenzialmente contagiati);
  • FFP2 (SENZA valvola) FORZE DELL’ORDINE solo in caso di emergenza ed ausilio a Soccorritori (perché devono essere protetti ma non rischiare di contagiarsi tra di loro); MEDICI di famiglia e GUARDIE MEDICHE.

In alternativa CON valvola (ma ricordiamo che la valvola è di aiuto a chi è costretto ad utilizzarla a LUNGO TEMPO in presenza di PAZIENTE POTENZIALMENTE MALATO); i medici potranno abbinare la mascherina chirurgica sopra alla MASCHERINA FFP2 con valvola per limitare la diffusione della loro esalazione dalla valvola;

EMERGENZA CORONAVIRUS AVVISO PUBBLICO

L’Amministrazione Comunale informa che, come previsto dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, recante ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza sanitaria scaturita dalla diffusione del virus Covid-19, i Comuni possono destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare proventi derivanti da eventuali donazioni. 

A tal fine si comunica che per tutti coloro che volessero dare il proprio contributo il Comune di Sorso mette a disposizione per dette donazioni da ripartire ai nuclei familiari in difficoltà economica il seguente conto corrente bancario presso il proprio tesoriere:

Iban: IT50P0101585070000070188726 - Causale del versamento: EMERGENZA COVID-19

Si evidenzia che alle donazioni in parola si applicano le detrazioni dall’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito di cui all’art. 66 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18.

L’Amministrazione comunale di Sorso promuove l’iniziativa #spesasospesa.

spesasospesaIL PROGETTO

L’Amministrazione comunale nell’ambito delle misure per il controllo della diffusione del COVID-19, lancia l’iniziativa solidale #spesasospesa che vede protagoniste le attività produttive e commerciali del territorio e la cittadinanza al fine di realizzare un programma di autosostentamento rivolto alla popolazione.

Il progetto #spesasospesa desidera quindi promuovere la dignità delle famiglie che vivono momenti di difficoltà cercando di fornire loro beni di prima necessità e intervenendo concretamente sul loro sostentamento.

COME FUNZIONA - La logica del dono e della condivisione

#spesasospesa prevede una donazione presso gli esercizi commerciali di beni a lunga conservazione da recapitare a chi, a causa del Covid-19 e del prolungato fermo lavorativo, vive una situazione di disagio economico.

NOTA SU CONNAZIONALI CHE SI TROVANO ALL'ESTERO E INDICAZIONI SU COME FACILITARE IL RIENTRO

Con riferimento ai connazionali che si trovano all’estero e che cercano le condizioni per un rientro sicuro e agevole, al fine di affrontare l’attuale fase pandemica e l’emergenza dichiarata a livello nazionale, si forniscono di seguito, come da nota ANCI pervenuta in data odierna, alcune informazioni nell’ambito degli strumenti che il sistema di risposta all’emergenza nazionale si è dato.

Innanzitutto è necessario seguire le informazioni pubblicate periodicamente dall’Unità di crisi sempre attiva presso la Farnesina www.viaggiaresicuri.it e contattare il numero di emergenza +39 0636225 oltre che seguire attentamente tutte le indicazioni che vengono fornite dalle sedi diplomatiche presenti in ciascun Paese terzo.

EMERGENZA COVID-19 - MISURE STRAORDINARIE SUI TRIBUTI COMUNALI: STANZIATI 60.000 €

info 64Continua alacremente il lavoro dell’Amministrazione comunale volto ad attivare nuovi servizi e a varare nuove misure a sostegno della popolazione in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica determinata dalla diffusione anche nel territorio regionale del virus Covid-19.

Dopo l’approvazione di lunedì scorso in Consiglio Comunale dello schema di bilancio di previsione già adottato dalla Giunta il 26 febbraio, e che prevedeva per l’esercizio in corso diversi interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione quali:

INDICAZIONI PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE E COMMERCIALI DEL TERRITORIO

iconavenditacasaA partire dal 23 marzo p.v. fino al 3 aprile 2020, sull’intero territorio nazionale vengono dettate ulteriori restrizioni per le attività produttive tra cui la sospensione delle attività industriali e commerciali, fatta eccezione per quelle indicate nell’allegato 1 del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) del 25 marzo 2020.

Per le attività commerciali rimane pertanto valido quanto disposto dal DPCM dell’11 marzo 2020 e dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020, ivi compresa la possibilità di effettuare consegne a domicilio.

E' sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari e ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza.

ISTITUZIONE SERVIZIO DI RACCOLTA SEGNALAZIONI DI VIOLENZA DOMESTICA

iconanews

La necessità di contenimento del contagio da coronavirus ha indotto il Governo ad adottare misure restrittive della libertà personale, consistenti nell’obbligo di permanere nel proprio domicilio, mettendo così a dura prova quelle situazioni familiari già fragili per l’esistenza di conflitti pregressi. Si registrano infatti negli ultimi giorni esplosioni di violenza dentro le mura domestiche a causa della forzata convivenza sotto lo stesso tetto 24 ore su 24, sette giorni su 7.

  • SE TU O I TUOI FIGLI STATE SUBENDO FORME DI VIOLENZA IN CASA
  • SE SEI A CONOSCENZA DI PERSONE CHE IN QUESTO MOMENTO STANNO SUBENDO VIOLENZA IN CASA
  • SE DA CASA TUA SENTI URLA CHE POSSONO INDURTI A RITENERE CHE NELLA CASA DEI TUOI VICINI SI STANNO VERIFICANDO EPISODI DI VIOLENZA

COSA PUOI FARE?

PUOI SEGNALARE, ANCHE MANTENEDO L’ANONIMATO, NEI SEGUENTI MODI:

  • Via cellulare: ai numeri 3925608214 – 3337722757
  • Via web: attraverso la compilazione del modulo anonimo accedendo al link https://forms.gle/cEhS9rG8eog492M26
  • Via app: andando sull’app store del vostro telefono (Google Play o Ios) e digitando il numero 1522 (Antiviolenza e Stalking) si può scaricare gratuitamente l’app di segnalazione dedicata

VERRANNO IMMEDIATAMENTE ATTIVATI ADEGUATI INTERVENTI DI TUTELA DELLE PERSONE VITTIME DI VIOLENZA

Non chiudere le finestre per non sentire, ascolta e intervieni segnalando, la vita di quella donna, di quei bambini dipende da te.

Emergenza Coronavirus Nuova ordinanza del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna

Firmata ieri l’ordinanza n.11 del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna Christian Solinas recante ulteriori misure straordinarie volte in particolare a limitare al minimo gli spostamenti e a contrastare qualunque forma di assembramento di persone.

Tra le altre misure a tutela della salute pubblica che vanno a sommarsi e ad integrare quelle già previste nei DPCM e nelle precedenti ordinanze, si evidenziano le seguenti:

  • Parchi, giardini pubblici o aperti al pubblico, o analoghi ambiti che si prestino all’intrattenimento di persone per attività motoria di qualsiasi natura, siti nel territorio regionale, sono chiusi e interdetti all’accesso di persone al fine di evitare assembramenti idonei a determinare la diffusione del contagio epidemiologico da CoViD-19;
  • È vietata l’apertura nella giornata di domenica di ciascuna settimana di vigenza della presente ordinanza degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari esentate dalla sospensione disposta con l’art. 1 del DPCM 11.3.2020, compresi gli esercizi minori interni ai centri commerciali,
  • È consentito ad un solo componente di ciascun nucleo familiare uscire, una sola volta al giorno, dalla propria abitazione per provvedere all’acquisto di beni necessari ed essenziali. La limitazione sul numero delle uscite non si applica all’acquisto di farmaci. Per l’espletamento delle esigenze fisiologiche degli animali d’affezione sono consentiti gli spostamenti strettamente necessari ed esclusivamente entro i 200 metri dalla propria abitazione principale. È consentita, altresì, limitatamente ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare, l’uscita per la conduzione hobbistica di poderi, orti, vigneti ed ortofrutticole in genere, finalizzati al sostentamento familiare;
  • Negli esercizi commerciali, inclusi i tabacchini, che ai sensi delle norme nazionali e regionali possano restare legittimamente aperti al pubblico è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco;
  • È inoltre fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
 

#spesaacasa - Elenco operatori aderenti

#spesaacasa - Elenco operatori aderenti

OperatoreRecapito telefonicoTipologia/prodottiCategoriaNOTE
loading...loading...loading...loading...loading...

#spesaacasa

spesaacasa1 icoPer offrire alla cittadinanza la possibilità di acquistare beni di prima necessità, ridurre al minimo gli spostamenti, gli assembramenti e le code agli ingressi, l'Amministrazione comunale, in collaborazione con le attività produttive del territorio, ha predisposto un database dei produttori e degli esercizi di vendita che svolgono attività di consegna a domicilio nel nostro territorio.

Il servizio #spesaacasa prevede l'aggiornamento continuo dell'elenco degli aderenti.

Pertanto, i produttori e le attività commerciali, le farmacie e parafarmacie che desiderassero contribuire all'iniziativa possono contattare i seguenti numeri:

  • -          Ufficio Commercio: 0793392397
  • -          Polizia Municipale: 0793392374

In ogni caso, resta a carico dei singoli operatori il rispetto e l'applicazione delle norme igienico-sanitarie previste dalla vigente normativa in materia di sicurezza alimentare, nonché delle prescrizioni inerenti il contenimento del Coronavirus COVID-19, in tutte le fasi di produzione, confezionamento, manipolazione e consegna.

pdf ELENCO OPERATORI COMMERCIALI - EMERGENZA CORONAVIRUS (5.12 MB)

L'elenco degli operatori è a disposizione della cittadinanza

EMERGENZA CORONAVIRUS EMANATO NUOVO DPCM 22 MARZO

A partire dal 23 marzo p.v. fino al 3 aprile 2020 a valere sull’intero territorio nazionale vengono dettate ulteriori restrizioni, tra cui:

  • fermo restando per le attività commerciali al dettaglio quanto già disposto dal DPCM dell’11 marzo 2020 e relativo allegato – compresa la possibilità di effettuare consegne a domicilio e quanto disposto dall’Ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo 2020, a seguito dell’emanazione del DPCM 22 marzo 2020 è disposta la sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 dello stesso. Le attività necessarie alla sospensione devono essere completate entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza;
  • è sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari e ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza;
  • le attività sospese possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile;
  • restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla legge n.146/1990, previa comunicazione al Prefetto della Provincia ove è ubicata l’attività produttiva, nella quale sono indicate specificamente le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite;

Le imprese le cui attività non sono sospese hanno l’obbligo di rispettare i contenuti del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 tra il Governo e le parti sociali.

Ad ogni buone fine si allega il testo integrale del DPCM 22 marzo e relativo allegato.

Approvato il decreto-legge “Cura Italia”

DecretoCuraItaliaSi informa che, in data 18 marzo 2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato il cosiddetto decreto-legge “Cura Italia” che introduce misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il decreto interviene con provvedimenti su quattro fronti principali e altre misure settoriali:

  1. finanziamento e altre misure per il potenziamento del Sistema sanitario nazionale, della Protezione civile e degli altri soggetti pubblici impegnati sul fronte dell’emergenza;
  2. sostegno all’occupazione e ai lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito;
  3. supporto al credito per famiglie e micro, piccole e medie imprese, tramite il sistema bancario e l’utilizzo del fondo centrale di garanzia;
  4. sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali ed incentivi fiscali per la sanificazione dei luoghi di lavoro e premi ai dipendenti che restano in servizio.

I provvedimenti si aggiungono a quelli già adottati d’urgenza dal Governo per evitare che la crisi transitoria delle attività economiche indotta dall’epidemia di COVID-19 produca effetti permanenti, come la scomparsa definitiva di imprese nei settori maggiormente colpiti.

Potete scaricare il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale su questo link

Marina di Sorso
Fontana della Billellera
Festa della Madonna Noli Me Tollere 26 Maggio
Sky line della città di Sorso
Pozzo sacro di Santa Filitica
Litorale costiero di Sorso
Parrocchia di Santa Monica
Madonna Noli Me Tollere a Rena Bianca
Madonna Noli Me Tollere verso Predugnanu
Litorale veduta
Palazzo Baronale visto dal giardino interno
Foce del Rio Silis
Pozzo sacro di Santa Filitica
Pozzo sacro di Santa Filitica
Festa della Madonna Noli Me Tollere 26 Maggio
Parrocchia di Santa Monica, particolare
Palazzo Baronale da via Convento
Litorale costiero di Sorso
Stagno e ginepreto di Platamona
Litorale costiero di Sorso
Litorale costiero di Sorso
Festa della Madonna Noli Me Tollere 26 Maggio
Eventi culturali

Tracce d'autore 2020

Data: 30/09/2020 19:30 - 20:30

Presenta il libro

SOS DIMONIOS DE MERULAS

di GIANFRANCO FINE ed ENRICO TIROTTO

stemma   Città di Sorso

   Provincia di Sassari

 

Recapiti

Pagamenti