SORSO TERRA D’ AMARE

SORSO TERRA D’ AMARE ALLA FIERA DI MADRID  E ALLA BIT DI MILANO.

Sorso terra d'amare

Sorso terra d’amare. Con questo slogan a duplice valenza, grazie al riuscitissimo gioco di parole e di sensazioni (Sorso: terra da amare/da mare) l’Amministrazione  Comunale ha voluto presentare il nostro territorio alla fiera di Madrid, tenutasi a fine gennaio e alla BIT di Milano, svoltasi dal 18 al 21 febbraio.  La partecipazione ai due irrinunciabili momenti di promozione della prossima stagione turistica è stata resa possibile dalla Regione Sardegna e dalla Amministrazione Provinciale che hanno garantito la copertura dei costi per il noleggio e l’allestimento degli stand.

Non può certo essere dimenticato che, fra le diverse funzioni e compiti che in virtù degli ultimi sviluppi normativi spettano ai Comuni, rientra a pieno tiolo quello di coordinare l'informazione al turista in tema di fruizione del territorio e del suo patrimonio culturale e ambientale. In questa prospettiva è apparso di grande utilità dotarsi di un valido sistema di promozione  che sappia adeguatamente veicolare, nei decisivi appuntamenti per l’orientamento del mercato delle vacanze e del tempo libero, il fascino intrigante della terra di Romangia.

Data:
23 febbraio 2010

Visualizzazioni:
3204

SORSO TERRA D’ AMARE ALLA FIERA DI MADRID  E ALLA BIT DI MILANO.

Sorso terra d'amare

Sorso terra d’amare. Con questo slogan a duplice valenza, grazie al riuscitissimo gioco di parole e di sensazioni (Sorso: terra da amare/da mare) l’Amministrazione  Comunale ha voluto presentare il nostro territorio alla fiera di Madrid, tenutasi a fine gennaio e alla BIT di Milano, svoltasi dal 18 al 21 febbraio.  La partecipazione ai due irrinunciabili momenti di promozione della prossima stagione turistica è stata resa possibile dalla Regione Sardegna e dalla Amministrazione Provinciale che hanno garantito la copertura dei costi per il noleggio e l’allestimento degli stand.

Non può certo essere dimenticato che, fra le diverse funzioni e compiti che in virtù degli ultimi sviluppi normativi spettano ai Comuni, rientra a pieno tiolo quello di coordinare l'informazione al turista in tema di fruizione del territorio e del suo patrimonio culturale e ambientale. In questa prospettiva è apparso di grande utilità dotarsi di un valido sistema di promozione  che sappia adeguatamente veicolare, nei decisivi appuntamenti per l’orientamento del mercato delle vacanze e del tempo libero, il fascino intrigante della terra di Romangia.

Al riguardo,  su iniziativa dell'Assessorato alle Attività Produttive, al Turismo e alle Politiche ambientali, la Città di Sorso, ha avviato un percorso di progressivo e pianificato restyling della propria immagine quale Città accogliente e di cordiale ospitalità.

Assai positivo il debutto, lo scorso gennaio alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid, del nuovo marchio “Sorso Terra d'amare, cuore di Romangia” accompagnato dalla realizzazione di alcuni supporti promozionali quali la brochure (attualmente in fase di ulteriore sviluppo e perfezionamento) che, a breve sarà disponibile sul  sito istituzionale.

L’elegantissimo opuscolo è stato riproposto con grande successo alla rassegna internazione della BIT di Milano, giunta alla 30^ edizione. La gigantesca kermesse (8 padiglioni – 5.000 espositori – 130 paesi presenti – oltre 150.000 visitatori) si è svolta in un momento assai delicato per il turismo italiano. Dopo un 2009 non certo esaltante anche il 2010 si è aperto con molte apprensioni. La vera ripartenza del listino turistico non potrà che avvenire di pari passo con l’auspicata e generale ripresa economica a livello nazionale e internazionale. In questo quadro una oculata politica di marketing territoriale può rivelarsi essenziale.

Va in questa direzione lo sforzo programmatico e organizzativo dell’Assessore Dr. Fabrizio Demelas: “ La presenza della nostra Città agli eventi di Madrid e di Milano e la programmata partecipazione alla Fiera del Turismo di Berlino serve a proseguire e rafforzare le strategie di promozione turistica del nostro territorio”. “Per questo motivo abbiamo sollecitato tutti gli operatori della locale economia turistica a partecipare insieme con noi alle manifestazioni previste al fine di pubblicizzare al meglio la complessiva offerta ricettiva, commerciale e produttiva della nostra realtà territoriale”.

Il Sindaco Dr. Giuseppe Morghen ha sottolineato l’esigenza della diversificazione e della  destagionalizzazione dell’offerta turistica:  “ Dobbiamo puntare decisamente, con una serie di iniziative a valenza strategica, a rendere fruibile il nostro variegato patrimonio paesaggistico, ambientale, naturalistico in tutti i periodi del’anno. Sorso deve offrire al visitatore vere e proprie esperienze di benessere, non solo attraverso le sue coste, ma anche aprendo e rendendo sempre più ospitale il suo centro storico, valorizzando le sue tradizionali eccellenze eno-gastronomiche. La configurazione di un litorale che si estende per circa 18 Km e la vicinanza agli scali aeroportuali sembra naturalmente favorire la definitiva affermazione a Sorso di un’offerta turistica diversificata, ma sempre a misura d’uomo e di famiglia,  dove possano convivere in pieno relax il turismo sportivo e quello della terza età, il tradizionale binomio sole/mare insieme all’eco-turismo, il turismo gastronomico delle vie del  vino e dell’olio con il turismo dei percorsi religiosi”.

Ecco la “terra d’amare” nella appassionata descrizione dell’Assessore Demelas:  “ Un esteso litorale sabbioso, affiancato da una splendida fascia pinetata dove ancora s’intrecciano, a ridosso di sbalorditivi compendi dunali, ginepri, rovi e palme nane; l’affascinante Stagno di Platamona; un sistema di colline dalle quali si gode un panorama mozzafiato; fertili campagne, sapientemente coltivate; prodotti tipici dell’agricoltura di altissima qualità; un suggestivo centro storico di matrice medioevale e gente cordiale, laboriosa ed ospitale”. Una terra ….da mare e… da amare – ha concluso Demelas – che attende di essere vissuta intensamente”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento:
24 febbraio 2010 , 10:27