EventoAlberoP.OIl Parlamento ed il Consiglio europeo hanno proclamato il 2010 "Anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale", per promuovere un maggiore impegno delle realtà locali e dei cittadini nel favorire la qualità della vita e il benessere sociale. In tale contesto la Commissione Pari Opportunità di concerto con l’Amministrazione, conscia dei tempi in cui le famiglie sono chiamate a gestire con molta prudenza i bilanci familiari, ha pensato di allestire nel corridoio del primo piano del Palazzo Comunale il consueto e tradizionale Albero di Natale decorandolo come simbolo di vita e di nascita della conoscenza del bene per la rimozione degli ostacoli che di fatto quotidianamente, costituiscono discriminazione diretta e/o indiretta nei confronti delle donne e degli uomini, contro ogni forma che possa rendere la persona disagiata. Le decorazioni riportano i principi ai quali con spirito di dovere si ispirano le azioni programmatiche della Commissione al servizio della comunità, in raccordo con l’Amministrazione Comunale, lo Stato, la Regione, la Provincia, gli Enti Pubblici e il Privato Sociale durante il proprio mandato.

Leggi tutto: “L’Albero di Natale come simbolo di Pari Opportunità.”

Elette la Presidente e la Vice Presidente della Commissione per le Pari Opportunità.

L'Assessore alle Pari Opportunità, nonché Vice Sindaco rag. Marivanna Pulino, apre la prima seduta della Commissione PP.OO., tenutasi giovedì 21 nella Sala Consiliare durante la quale, è avvenuta l'elezione ad unanimità della Presidente nella persona di Murineddu Maria Eloisa, rappresentante del settore Sport e della Vice Presidente Spanu Maria Silvana, rappresentante del Volontariato.

Per l'occasione erano presenti la Presidente della Commissione per le Pari Opportunità della Regione Sardegna, Maria Luigia Derosas e il Sindaco Giuseppe Morghen, il quale ha rivolto i suoi auguri all'intera commissione e alla neoeletta presidente, perché possano contribuire con un proficuo lavoro all'effettiva attuazione dei principi di uguaglianza e di parità tra i cittadini, sanciti dall'art. 3 della Costituzione ."Il fatto che per la prima volta a Sorso sia stata istituita la Commissione Pari Opportunità mi rende particolarmente orgoglioso. L'amministrazione ha mostrato in questo primo anno di legislatura particolare attenzione per tutte le potenziali situazioni di disparità tra cittadini, di qualunque tipo esse siano, e grazie a questa commissione ha oggi uno strumento in più per combatterle"

L'Assessore alle Pari Opportunità, rag. Marivanna Pulino, componente di diritto della Commissione come il Consigliere Maria Antonietta Foddai, ha ricordato che le finalità di tale importante organo consiliare sono la rimozione degli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta e/o indiretta nei confronti delle donne e degli uomini, la valorizzazione delle differenze di genere e l'integrazione dei diversamente abili.

La Presidente Derosas, della Commissione Pari Opportunità Regionale, dichiara la propria disponibilità affinché la Commissione Locale possa divenire uno strumento efficace ed efficiente per la città di Sorso ed evidenzia tra le iniziative facenti parte del programma operativo della Commissione Regionale, interventi finalizzati alla creazione della rete degli organismi di pari opportunità, la preparazione di una proposta di modifica della legge elettorale in favore della parità di genere, nonché l'attività di prevenzione degli abusi e violenze su donne e minori con la promozione di incontri di approfondimento dedicati ai docenti delle scuole su tutto il territorio regionale.

8 Marzo 2010La violenza contro le donne è stata riconosciuta come violazione dei diritti umani perché minaccia il diritto alla vita, alla sicurezza, alla dignità e all'integrità fisica e morale della persona. Il Parlamento europeo ha adottato il 26 novembre 2009 una risoluzione sull'eliminazione della violenza sulle donne, proposta dalla Commissione parlamentare per i Diritti della donna e l'Uguaglianza di genere. La violenza maschile sulle donne è un fenomeno strutturale e ampiamente diffuso, che travalica l'età, il livello di educazione e le classi sociali, sia delle vittime che dei colpevoli. Le cause risiedono nell'iniqua distribuzione del potere fra uomini e donne nelle nostre società. Nella risoluzione il Parlamento chiede alla Commissione di proporre una direttiva europea completa, che comprenda tutte le possibili azioni per prevenire e combattere la violenza contro le donne.

L'amministrazione comunale e l'assessore per le pari opportunità hanno voluto aderire alla campagna di comunicazione promossa dal Parlamento europeo ed insieme dire BASTA ALLA VIOLENZA.

RIAPERTURA TERMINI BANDO
NOMINA COMPONENTI  
COMMISSIONE COMUNALE PARI OPPORTUNITÀ

Con la finalità di contribuire a rimuovere gli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta e/o indiretta nel confronti delle donne e degli uomini, l’Assessorato  agli Affari Generali, Personale, Pari Opportunità, Informatizzazione ed Innovazione Tecnologica informa la cittadinanza che sono riaperti i termini per la presentazione di candidature  per la nomina di n. 7 componenti femminili della Commissione Comunale Pari Opportunità tra uomo e donna in rappresentanza delle Istituzioni, organizzazioni e associazioni operanti sul territorio comunale, che siamo in possesso di riconosciute competenze in materia di condizione femminile in campo giuridico, economico, della formazione, del lavoro, dei servizi sociali, del territorio e dell’ambiente, nonché in ulteriori ambiti di intervento riconducibili alle funzioni ed ai compiti della Commissione stessa.

La domanda deve essere indirizzata al Sindaco utilizzando il modulo allegato e deve pervenire all'Ufficio Protocollo del Comune, entro le ore 12.00 del 31.03.2010.

Per ogni informazione è possibile rivolgersi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 079 3055083

L’Assessore
Rag. Marivanna Pulino

Scarica: icon Avviso riapertura bando Pari Opportunità (79.16 kB)
icon CC 033 del 21.09.2009 (48.97 kB)
icon Domanda di partecipazione (25.09 kB)