Chiusura ufficio anagrafe

ico info servizioSi comunica che in data 24/09/2018, l'ufficio anagrafe sarà chiuso per adesione al sistema ANPR le attività riprenderanno salvo eventuali complicazioni il 25/09/2018, che verrano in qualsiasi caso notificate su questo stesso sito.

 
 
 
 
 

Copia di Nuovo stemma del Comune di SorsoPolitiche Sociali: Programmazione dei nuovi Progetti Personalizzati e regolamentazione del Servizio Civico.

L’Amministrazione e l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Sorso hanno avviato, a partire dallo scorso Novembre, la rimodulazione dei contributi indirizzati a chi versa in condizioni di disagio economico e sociale. 

«La programmazione, iniziata in via sperimentale e dimostratasi un ottimo strumento di intervento, nasce dall’esigenza di ricavare nuovi strumenti di contrasto alla povertà, in un momento critico per gli enti locali che subiscono un costante taglio trasversale dei finanziamenti, da parte della Regione Sardegna, con un conseguente impoverimento del bilancio comunale. – Afferma il Sindaco, Giuseppe Morghen – Dalla necessità di dare risposte alle reali necessità dei concittadini in difficoltà, emerge la volontà dell’Amministrazione di trovare soluzioni adeguate, che non si limitino a concedere semplicemente una somma di denaro ma vadano ad intervenire in maniera mirata, a seconda delle problematiche specifiche che gravano sull’intero nucleo familiare. Con questo nuovo modo di gestire gli interventi dei servizi sociali, intendiamo superare il meccanismo di mero assistenzialismo e mettere l’attenzione sugli aspetti più complessi che una situazione di disagio comporta. Le risposte ottenute sinora, ci portano a continuare su questa strada. »

Locandina microchip-600mpxNuova campagna di microchippatura canina gratuita.

Informazioni per l’adesione.

L’Amministrazione comunale informa che, con Ordinanza Sindacale n. 47 del 08/10/2013, viene istituita presso questo Comune l’Anagrafe canina, con funzione di identificazione e registrazione della popolazione canina locale. Tutti i proprietari di cani sono pertanto tenuti, in ottemperanza alle norme di legge, a provvedere alla microchippatura dei loro animali. Per permettere ai possessori di cani di adeguarsi alle imposizioni di legge, l’Assessorato alle Manutenzioni e Gestione del Territorio, in collaborazione con la ASL n. 1 di Sassari e le guardie Zoofile del territorio, intende avviare una NUOVA CAMPAGNA DI MICROCHIPPATURA GRATUITA.

«Il nostro intento è quello di monitorare il territorio e avere un’anagrafe canina aggiornata. La registrazione della popolazione canina locale è uno strumento di controllo efficace, che ci permette di avere un riscontro immediato. Da anni, l’Amministrazione si muove per trovare soluzioni che pongano fine alla piaga del randagismo, – afferma l’Assessore alle Manutenzioni, Agostino Delogu -  un fenomeno che colpisce il nostro territorio in maniera importante. La norma prevede che i possessori di cani provvedano a munirli di microchip, un sistema che rende il cane riconoscibile, pena una sanzione. Per andare incontro ai nuovi proprietari e a coloro che ancora non abbiano provveduto ad inserire il microchip ai loro cani, abbiamo deciso di avviare una nuova campagna di microchippatura gratuita.  Sarà sufficiente recarsi presso gli Uffici di via Siglienti e compilare il modulo d’adesione: un modo semplice per mettersi in regola!»

NuovoLogoSorso256Posizione e chiarimenti in merito alla presenza della famiglia ROM nel territorio di Sorso.

Il Sindaco e l’Amministrazione comunale di Sorso dichiarano sentito disagio e profondo disappunto rispetto al modo indegno e ai toni di inaudita violenza che, in maniera persistente e offensiva, stanno ammorbando il clima cittadino, in questi giorni. Le parole di rabbia e di istigazione alla più becera violenza, che stanno contaminando in queste ore la serenità della nostra comunità, sono moralmente riprovevoli e giuridicamente perseguibili. Colpita da queste manifestazioni di estrema brutalità, basate su pregiudizi e malafede, l’Amministrazione Comunale intende sporgere denuncia per diffamazione nei confronti di quanti, utilizzando impropriamente social network e WEB, abbiano divulgato notizie totalmente false, assolutamente prive di fondatezza ed abbiano esternato affermazioni offensive e ingiuriose, nei confronti del Sindaco e degli Amministratori comunali. Nel caso specifico si fa riferimento alla pagina di Facebook denominata “NO ALL’ACCAMPAMENTO DEGLI ZINGARI A SORSO”, nella quale si leggono ingiurie, provocazioni e istigazioni che ledono l’onore delle persone citate.L’Amministrazione Comunale invita caldamente a misurare i toni e a ponderare le parole. A tale proposito il Sindaco intende illustrare la situazione nella sua interezza e veridicità. La questione, della quale si parla nella pagina suddetta, riguarda l’arrivo nel territorio sorsense di una famiglia ROM, precedentemente residente ad Alghero. L’Amministrazione Comunale di Alghero ha ricevuto dalla Comunità Europea fondi economici per sgomberare il campo nomadi e favorire l’inserimento delle famiglie in case di civile abitazione. Tutte le famiglie risultano avere aderito a questo reinserimento, ad eccezione di una che, scegliendo di persistere nella propria condizione di nomadismo, decide di acquistare un terreno nel nostro territorio. Si tratterebbe, pertanto, di un compromesso d’acquisto tra privati, di cui il Comune di Sorso non partecipa in nessun modo. Successivamente a questo arrivo, il Sindaco ha ricevuto una serie considerevole di solleciti e dichiarazioni di disagio da parte dei vicini della famiglia ROM, che denunciano deplorevoli condizioni igienico-sanitarie e abusi edilizi.

ANTEASAzioni programmatiche per il contrasto alla povertà: Progetto “Alimentis”, un valido strumento per aiutare chi si trova in difficoltà.

L’Amministrazione Comunale di Sorso, trovandosi nella complessa congiuntura economica che investe il territorio, registra un incremento del numero delle famiglie che, per sopravvivere, fanno ricorso all’intervento istituzionale e si trova così a dover rispondere all’aumento delle situazioni di povertà estrema, a fronte di forti riduzioni degli stanziamenti di trasferimenti statali e regionali ai Comuni. Da questi elementi, nascono l’esigenza e la volontà di rivedere le politiche sociali sulla povertà, passando dall’assistenzialismo puro all’offerta di concrete opportunità di recupero sociale. L’Amministrazione comunale dà così il via ad azioni programmatiche per il contrasto alle povertà estreme, mantiene attivi i contributi economici in casi straordinari e propone una serie di interventi mirati al recupero delle potenzialità di ogni assistito, quali il servizio civico, i progetti personalizzati di aiuto e i contributi finalizzati.

All’interno di questa rivisitazione e rimodulazione delle azioni di intervento, si colloca anche il progetto “Alimentis”, per la cui gestione l’Amministrazione firma una convenzione con l’Associazione ANTEAS.