Stampa

L’INIZIATIVA DELL’ANCI A SOSTEGNO DEI COMUNI ITALIANI.

L’adesione della Città di Sorso alla giornata di protesta del 15 settembre

Riconsegna simbolica delle deleghe del Sindaco quale Ufficiale di Governo

Attraverso l’ANCI, tutti i Comuni d'Italia hanno proclamato una giornata di mobilitazione per giovedì  15 settembre eletta a giornata nazionale di protesta ("Giornata in comune") che si svolgerà contemporaneamente in 8094 Comuni, per protestare contro la manovra economica in corso di approvazione alla Camera.

 

L’alzata degli scudi municipali avverrà simultaneamente attraverso la riconsegna al Prefetto e al Ministero dell’Interno delle storiche deleghe in materia di anagrafe e stato civile unitamente alla simbolica chiusura dei relativi uffici. Le Case Comunali inoltre saranno ancor più aperte a tutta la cittadinanza proprio “per mettere in piazza” e rendere edotta la popolazione sulle gravissime  difficoltà gestionali cui andranno incontro i Comuni.

 

Per effetto della manovra economica il Comune di Sorso subirà, nell’anno 2012, un ulteriore taglio dei trasferimenti erariali pari a circa 800.000 euro. Il venir meno di tali risorse mette in serio pericolo l’erogazione di servizi essenziali per la cittadinanza.

 

Anche il Sindaco di Sorso, di recente eletto nel Comitato Esecutivo di ANCI Sardegna, ha fatto pervenire al Prefetto di Sassari la sua simbolica riconsegna delle deleghe quale Ufficiale di Governo.

 

I Comuni sono il primo presidio di democrazia della nostra Nazione; essi rappresentano la più antica istituzione rappresentativa dei cittadini, della loro identità e del loro territorio.

 

Difendere il ruolo e le irrinunciabili funzioni dei Comuni significa riaffermare i valori della partecipazione democratica.

 

Stare al fianco dei Comuni vuol dire  difendere la storia e la dignità del nostro Paese.

pdf Lettera aperta ai cittadini  I TAGLI AI COMUNI SONO TAGLI AI TUOI DIRITTI

pdf  Riconsegna al governo delle deleghe del sindaco (lettera al Sig. Prefetto)