DSC01688L'Amministrazione Comunale Morghen, da sempre sensibile e grata all'Arma dei Carabinieri per l'impegno profuso quotidianamente nella propria città, volto a garantire ordine, sicurezza, democrazia e libertà, è stata rappresenta dal Vice Sindaco Marivanna Pulino alla Festa dei 197 anni di fondazione dell'Arma dei Carabinieri.

L'evento si è tenuto a Cagliari il 6 giugno presso il Comando Legione Carabinieri Sardegna, presente alla manifestazione anche Eloise Murineddu Presidente delle Pari Opportunità del Comune di Sorso. Hanno partecipato le massime autorità militari, ecclesiastiche e civili regionali, dal presidente della Regione, Ugo Cappellacci, a quello del Consiglio regionale, Claudia Lombardo, ma anche Prefetto e Questore, così come i rappresentanti delle associazioni dei militari in congedo.

DSC01691Il Comandante della Legione, Generale di Brigata Luigi Robusto, rivolgendosi ai presenti ha pronunciato: «Davanti a noi ci sono tutti gli uomini che rappresentano l'Arma in Sardegna, la regione dove i carabinieri sono nati. Tutti legati sempre dalla stessa, immensa e incrollabile fede» e ha sottolineato l'attenzione che l'Arma pone al mondo giovanile procedendo alla consegna dei premi agli autori dei migliori componimenti al concorso, esteso a tutti i gradi delle scuole sarde, sulla percezione della figura del carabiniere.

Nel corso della cerimonia sono state consegnate le ricompense a militari dell'Isola che si sono particolarmente distinti in servizio, tra le quali la medaglia d'argento al valor civile all'appuntato cagliaritano Giuseppe Salemi, consegnata da Gian Francesco Siazzu (ex comandante generale).

Tra i vari momenti ha avuto luogo un'esibizione dei militari della scuola allievi carabinieri di Iglesias che, nella piazza d'Armi, hanno sfilato in parata. Si è poi esibita un'unità cinofila dello squadrone eliportato di ADSC01693bbasanta che ha simulato l'arresto di un malvivente resosi responsabile di uno scippo a una donna.

A dettare i tempi, suonando marce e inni, la banda della Brigata Sassari, che ha eseguito il "silenzio" quando è stata sistemata una corona di fiori in ricordo dei caduti.

Il generale ha poi ringraziato i tanti sindaci presenti, salutando il neoletto Massimo Zedda, e quello uscente Emilio Floris, mentre l'arcivescovo Giuseppe Mani ha impartito la benedizione ai militari.

Al termine della cerimonia è stata inaugurata concomitanza con festeggiamenti per il 150º Anniversario dell'Unità d'Italia, una mostra di taglio storico allestita nell'Aula polifunzionale del Comando Legione che resterà aperta al pubblico fino al 19 giugno.