SORSO: Primi risultati del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari. Assegnata la gestione dell'Oltremare. Definita la vicenda La Plata. A breve il bando per Li Nibari.

Si è chiusa pochi giorni fa un'importantissima partita per l'Amministrazione guidata dal Sindaco Giuseppe Morghen: quella legata all'asta pubblica per la locazione dell'immobile situato alla Marina di Sorso, comunemente chiamato Canguro Oltremare.

Pratica assai rilevante, come accennato, per un duplice ordine di ragioni. Essa riguardava infatti uno degli immobili più ambiti del patrimonio comunale considerato che gli stessi sono ubicati nella parte più importante e frequentata del lungo litorale sorsense. Da non trascurare inoltre, soprattutto di questi tempi, l'aspetto economico-finanziario: l'importo del canone partiva dalla considerevole quota di 20.000 euro annui.

Il criterio per l'aggiudicazione è stato quello delle offerte segrete, con aggiudicazione alla migliore offerta in aumento sull'importo del canone di affitto annuo posto a base d'asta.

Sono pervenute negli uffici del Comune di Sorso due offerte e ad aggiudicarsi la gara è stata la società Lungo il Mare S.r.l. con un offerta di 28.800 euro, e un rialzo complessivo del 44% rispetto alla base d'asta.

"Abbiamo avuto la conferma del crescente interesse e verso le strutture turistico ricettive del nostro Comune. Stiamo cercando di migliorare la nostra capacità di attrarre investimenti sul territorio attraverso iniziative mirate e sinergiche per la maggiore qualificazione dell'immagine e dell'appeal della Città e della sua riviera. Non nascondo la mia soddisfazione - dice il Sindaco Giuseppe Morghen – con il procedimento Oltremare si compie un altro passo verso il riequilibrio del bilancio. Non possiamo infatti dimenticare che la cittadinanza, un anno fa, ci ha premiati anche perché fra le scelte qualificanti del nostro programma vi era il chiaro impegno a non incrementare la pressione fiscale perseguendo altre opzioni quali l'alienazione e la valorizzazione del patrimonio comunale con particolare riguardo a quella che negli anni precedenti non aveva prodotto alcun reddito per le casse del Comune, anche attraverso un'attenta rivisitazione dei contratti di locazione, anch'essi assolutamente improduttivi".

"Che l'impegno dell'Amministrazione in questa direzione sia costante è dimostrato anche dal fatto che il Comune di Sorso è stato uno dei primi Comuni in Sardegna ad approvare la manovra di bilancio per l'anno 2010. Sin dal dicembre 2009 l'Ente dispone di tale fondamentale strumento programmatico completo del Piano Annuale e Triennale delle Alienazioni. Sin dal mese di gennaio la struttura si è lodevolmente attivata per l'alienazione, con prelazione per gli attuali proprietari, degli alloggi di Largo Salvator Ruju. Sono state acquisite diverse proposte di acquisizione. L'intendimento è quello di formalizzare al più presto gli intendimenti degli attuali inquilini che, finalmente, potranno diventare proprietari degli immobili".

E' a buon punto anche la complessa pratica riguardante l'alienazione del complesso Li Nibari.

Gli Uffici hanno quasi ultimato il bando di alienazione. Si tratta del procedimento sicuramente più importante dell'intera manovra triennale di cui al Piano delle Alienazioni.

Da registrare inoltre la definizione, attraverso una ponderata transazione, della vicenda inerente la gestione del complesso turistico La Plata, di proprietà regionale, ma affidato da oltre un decennio in comodato alla nostra Città.