Stampa

Fondi per le micro e piccole imprese che non riescono ad accedere al credito. Oltre 9 milioni di Euro per la Provincia di Sassari.

microcreditoL'Assessorato alle Attività Produttive rende noto che la Regione Sardegna ha stanziato 41 milioni di euro a supporto delle microimprese che non riescono ad accedere ad un mutuo in banca. Il fondo per il microcredito si propone di sostenere l'avvio e l'investimento di piccole attività imprenditoriali che hanno difficoltà di accesso al credito.

I destinatari del fondo includono le micro e piccole imprese di persone, già esistenti oppure da costituire, le cooperative, organismi no profit e operatori del privato sociale, residenti in Sardegna e costituite da non più di tre anni. I settori di riferimento per il finanziamento sono quelli ammessi dalla disciplina de minimis, con priorità da riservare ai servizi turistici e alla persona, tecnologie, risparmio energetico ed energie rinnovabili, servizi culturali, manifatturiero e commercio di prossimità.

 Le risorse stanziate dalla Regione ammontano a 41 milioni di euro da ripartire fra le otto province sarde. Per quanto riguarda la provincia di Sassari, è previsto uno stanziamento di 9,3 milioni di euro. Oltre alle spese per investimenti in macchinari, attrezzature, impianti e mezzi mobili, è possibile ottenere il finanziamento per le spese di gestione dell'impresa, incluse quelle di retribuzione del personale. Il finanziamento è a tasso zero, e varia da un minimo di 5 mila ad un massimo di 25 mila euro da restituire in 5 anni. Non è richiesta alcuna garanzia al momento dell'istruttoria, ad esclusione delle società di persone e delle cooperative a responsabilità limitata.

Il soggetto attuatore ed erogatore del finanziamento è la Sfirs.

I soggetti interessati a richiedere il finanziamento possono compilare ed inviare la domanda e la scheda tecnica per via elettronica, attraverso i siti Web della Regione, della Sfirs e del portale Sardegna Lavoro. Tale domanda dovrà essere integrata da una domanda in formato cartaceo, entro i 7 giorni successivi all'invio della prima. Quest'ultima dovrà infine essere integrata da eventuale documentazione mancante entro i 15 giorni successivi all'invio. Le domande verranno istruite in ordine cronologico di ricezione entro un termine massimo di 45 giorni.

Le richieste di finanziamento verranno valutate tenendo conto di tre criteri: la validità economica e finanziaria del progetto, la sua coerenza e fattibilità e la sua coerenza rispetto al piano operativo, a seconda del tipo di investimento che si intende effettuare. Le nuove imprese dovranno costituirsi entro 90 giorni a partire dalla data di concessione del finanziamento ed essere operative entro i 6 mesi successivi.

A supporto dei richiedenti, la Sfirs predisporrà degli sportelli nelle 8 province sarde, in grado di fornire un'adeguata assistenza informativa. Il bando e la modulistica possono essere visionati e scaricati dal sito www.sfirs.it/microcreditofse.

L'Assessore alle Attività Produttive, Turismo e Politiche Ambientali

Dott. Fabrizio Demelas