ABBANOA segnalazione guasti - numero verde

Abbanoa S.p.A. informa che tutte le segnalazioni di disservizi siano indirizzate verso il canale dedicato del Call Center Abbanoa, attivo 24h su 24, al 

numero verde 800022040

festa del libro foto sala Palazzo BaronalePromossa dall’amministrazione comunale attraverso l’assessorato alla cultura, guidato dalla dott.ssa Raffaela Barsi, si è celebrata a Sorso lunedì 23 Aprile dalle ore 9.00 presso l’elegante Palazzo Baronale, la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’Autore, con la collaborazione del Liceo Margherita di Castelvì, della Coldiretti di Sassari e dell’azienda Blooming Officinali di Sorso, sotto la direzione artistica della scrittrice Mariella Masoni di Sassari.
Tale ricorrenza è stata il culmine degli incontri d’autore, da tempo organizzati in sinergia con la Biblioteca S. Farina, curati dalla Bibliomatica, rivolti alle scuole da tempo, come quelle svoltesi ultimamente con l’autrice Livy Former.
La manifestazione in linea con quelle sostenute in tutto il mondo, patrocinate dall’UNESCO, voleva essere un tributo planetario a libri e autori mirando a motivare tutti, ed in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura e a mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso e promuovono il progresso sociale e culturale dell’umanità.
Sorso dunque, lunedì, si è animata presso il Palazzo Baronale di un’iniziativa dalla denominazione singolare “Le branchie della Luna” aperta agli allievi dell’istituto comprensivo di Sorso e a chiunque volesse accostarsi alla meraviglia della dimensione della cultura letteraria attraverso la poesia, la musica, la danza e le produzioni naturali autoctone facenti parte del patrimonio locale.
Un evento dal grande pathos tra il pubblico che ha visto la partecipazione del Dirigente del locale Istituto Comprensivo Dott. Gianni Esu e del Dirigente del Liceo Margherita Castelvì dott. Gianfranco Strinna. Un programma ricco, atto ad affascinare la platea e a curare il cuore come la mente attraverso il mondo dei saperi, dei costumi e dei comportamenti che caratterizzano il popolo sardo in armonia con l’enorme tesoro che la sua terra custodisce.
La kermesse si è avvalsa della partecipazione e collaborazione di grandi artisti come: Livia Lepri con Danza Estemporada;
Francesco Moretti e il suo Bandoneon; la Corale Nova Euphonia in collaborazione con alcuni ragazzi della Corale Studentesca Città di Sassari con il Maestro Vincenzo Cossu; Maestro Bruno Loi musicista di lanuneddas e Prof. Graziano Melis musicista.

In seno alla manifestazione simbolico intervento dei bambini della IV D della scuola primaria della maestra Gavina Madeddu, hanno interpretato lo sketch “il libro abbandonato” durante il quale il libro viene lanciato via, finché qualcuno né scopre la bellezza.
I bambini restituiscono alla platea dei presenti il messaggio di non fermarsi alle apparenze o all’essere frettolosamente demolitori, ma quanto sia importante il leggere e quanto arricchisca la mente.
Inoltre importante messaggio della giornata, in vista della ricorrenza della festa della liberazione del 25 Aprile, attraverso le ricche, preziose e coinvolgenti rappresentazioni legate alla terra sarda, alla sua cultura e alla sua identità, a partire dagli allievi del locale istituto comprensivo, cittadini adulti del domani, è stato quello di quanto sia importante e determinante la cultura per “combattere costruendo e per sentirsi liberi”.