Nota informativa servizio consultazione mensa

Informiamo gli utenti del servizio di mensa scolastica, che si sono verificate anomalie sulla procedura servizio mensa che non consente la corretta visualizzazione della pagina relativa all'estratto conto virtuale, nello specifico non compare il pulsante "cerca". Stiamo lavorando fin d'ora per risolvere tale problematica. Ci scusiamo con l'utenza per il disservizio. Segnaliamo che la problematica è stata risolta. 

Elettori temporaneamnete all'estero

Avviso per gli elettori temporaneamente all’estero, disponibile il modello di opzione per il voto per corrispondenza che gli elettori  potranno utilizzare facendolo pervenire al comune di iscrizione elettorale entro il 32° giorno antecedente il voto, cioè entro il 31 gennaio 2018. folder Scarica i documenti

Si è tenuto in data 15 dicembre alle ore 17:00 presso il palazzo Baronale il seminario sull’importanza della “certificazione blsd e presentazione del corso abilitante all’uso del defibrillatore”. Il seminario oltre che essere finalizzato alla presentazione del progetto promosso dall’assessore allo Sport Fabio Idini e accolto con grande entusiasmo non solo dall’amministrazione ma dall’intera cittadinanza, ha come scopo principale quello di sensibilizzare soprattutto i giovani sull’importanza di una maggiore conoscenza del primo intervento a seguito di un arresto cardiaco che, se tempestivo, può aumentare la possibilità di sopravvivenza del 50%. 

Presenti al tavolo dei relatori, il Sindaco Dott. Giuseppe Morghen, l’assessore allo Sport nonché promotore del progetto l’Assessore Fabio Idini, l’onorevole Dott. Antonello Peru Vice – Presidente del  Consiglio Regionale, il Segretario Generale e Dirigente I° e III° Settore del Comune di Sorso e dei Servizi alla persona, Dott. Giancarlo Carta, la sig.ra Lidia Russu Responsabile della formazione MSP Italia, Comitato Provincia di Sassari/Olbia e la  Dott.ssa Anna Maria Angheleddu Responsabile del centro IRC  “Viva la vita”. 
Il Sindaco Dott. Giuseppe Morghen dopo aver salutato tutti i presenti ha sottolineato l’importanza di tale iniziativa, ringraziando l’assessore Fabio Idini, e l’ufficio Sport nelle persone del Responsabile Dott. Paolo Cannillo e della Dott.ssa Antonella Pizzuto, che con grande entusiasmo hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento.  L’assessore Fabio Idini con grande commozione ha presentato il progetto e ha mostrato i defibrillatori acquistati, due dei quali verranno posizionati all’interno delle strutture sportive,  palestra comunale di Santa Maria e palestra comunale di Sant’Anna, altri due defibrillatori verranno posizionati nella piazza San Pantaleo e in Via Cottoni.  L’assessore, promotore del progetto, ha inoltre sottolineato che entro la stagione estiva verrà collocato un defibrillatore nei pressi dell’arenile della marina di Sorso. 

 

Il segretario Generale e Dirigente I° e III° Settore del Comune di Sorso e dei Servizi alla persona, dott. Giancarlo Carta, ha sottolineato nel suo intervento quanto sia fondamentale saper gestire in sicurezza determinate situazioni e quanto sia importante essere formati a tali evenienze. 
Lidia Russu, esperta nella formazione, ha illustrato le modalità di svolgimento del corso, finalizzato al conseguimento della certificazione BLSD, che si terrà in data 13 gennaio 2018. 
Con notevole competenza la  dott.ssa  Angheleddu  Responsabile del centro IRC “Viva la vita” , dopo aver raccontato la sua esperienza personale ha mostrato un video dal titolo “Io sono Giulia”, una giovane donna, che a seguito di un arresto cardiaco fu rianimata dai familiari, i quali riuscirono a tenere in vita Giulia per più di venti minuti, fino all’arrivo dei soccorsi. 
Il seminario è stato infine chiuso dall’intervento dell’onorevole dott. Antonello Peru, che in qualità di vice Presidente del  Consiglio Regionale della Regione Sardegna, ha sottolineato l’importanza del progetto con l’auspicio che la città di Sorso, possa, nell’esempio del Comune di Piacenza, diventare una delle città maggiormente cardio protette in Italia, e formare il più alto numero di persone “formate”, affinché si possa, qualora necessario, intervenire con adeguatezza, per salvare quanto di più importante abbiamo ricevuto in dono, “La Vita”.