Si è tenuta giovedì 30 novembre al Comune di Sorso la "GIORNATA SULLA TRASPARENZA E ANTICORRUZIONE AMMINISTRATIVA" con l'intento di approfondire, tramite l'intervento di illustri relatori, alcuni aspetti di particolare rilevanza in tema di Trasparenza che, come noto, costituisce un elemento imprescindibile delle strategie di prevenzione della corruzione e di promozione della cultura operante della legalità.

L’incontro si è tenuto, presso la sala conferenze del Palazzo Baronale a partire dalle ore 9.30.

L’iniziativa volta a favorire lo sviluppo di una attività amministrativa sempre più orientata verso il cittadino, ha voluto rappresentare un tavolo di incontro, confronto e dialogo tra l'Amministrazione Comunale, la Regione Sardegna, l’ANCI, il CAL, il mondo della scuola, i cittadini e le loro associazioni. In questa prospettiva l’evento ha costituito il suggello del percorso sviluppato dall’Ufficio Cultura nella persona della dott.ssa Dora Quaranta, nell’ambito dell’azione Alternanza Scuola-Lavoro “Sorso Giovane Partecipa”, che ha visto come protagonisti gli studenti di tre istituti di Sassari, quali: Liceo Classico Azuni, Liceo Marconi, Liceo Artistico Figari.

La giornata di studio aperta dai saluti del Vice Sindaco e Assessore alla Cultura dott.ssa Raffaela Barsi e dell’Assessore alla Trasparenza Marivanna Pulino, è stata brillantemente moderata dal Segretario Generale del Comune di Nuoro Dott. Antonino Puledda.

 

Visto il coinvolgimento delle scuole è stato significativo ad inizio lavori l’intervento della studentessa Claudia Solinas del Liceo Artistico Figari di Sassari, che ha illustrato il simbolo della giornata, da lei realizzato con un bellissimo dipinto raffigurante la Dea della Giustizia con i suoi oggetti simbolici, quali la spada e la bilancia, utilizzato per tutto il materiale informativo dell’evento.

Ha fatto seguito la “lectio magistralis” del professore Omar Chessa, ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Sassari, dal titolo “Le linee guida dell’ANAC nel sistema delle fonti”.

La responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza Regione Sardegna, Dott.ssa Michela Laura Melis, è intervenuta con la relazione su “Prevenzione della Corruzione: dalle parole ai comportamenti”, indicando le misure concrete impostate ed implementate dall’amministrazione regionale per la diffusa affermazione del concetto di trasparenza totale.

Il presidente ANCI Sardegna, Emiliano Deiana, entrando nella pratica della trasparenza quotidiana, ha portato la platea a riflettere in ordine alle criticità, opportunità e prospettive dei Piani Triennali della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza Amministrativa nei Comuni della Sardegna.

Il Presidente del Consiglio delle Autonomie Locali, Avv. Andrea Soddu, Sindaco di Nuoro ha stimolato l’uditorio a riflettere sulla rappresentanza degli interessi tra i processi decisionali e la normativa anticorruzione, mentre il Segretario Generale e Responsabile per la prevenzione della corruzione del Comune di Sorso, dott. Giancarlo Carta, ha presentato il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2017-2019 dell’ente, con particolare riferimento alle misure attuate ed a quelle auspicabili.

Tema comune a tutti gli interventi, è emersa la necessità di una valorizzazione di una forma mentis, di un modo d’essere degli apparati amministrativi che renda l’uomo sempre più un cittadino responsabile e consapevole dell’attività amministrativa stimolandolo al dialogo all’interno di un rapporto con i pubblici poteri in senso collaborativo con uno sguardo alle moderne tecnologie della comunicazione.

A tal proposito Davide Mallao dell’AF Media srl di Sassari ha proposto i nuovi metodi di comunicazione semplificati dall’intelligenza artificiale alcuni dei quali sono stati motivo di formazione degli studenti del progetto di Alternanza Scuola Lavoro, nonché di educazione alla cittadinanza attiva, “Sorso giovane partecipa”, promosso dal Servizio Cultura del Comune.

Tale progetto sperimentale ha coinvolto dal mese di aprile al mese di settembre un totale di 25 giovani tra i 16 ed i 20 anni, 9 allievi del Liceo Classico Musicale Coreutico Azuni tra i quali 7 dell’indirizzo musicale e 2 dell’indirizzo tradizionale; 9 allievi del Liceo Scientifico Linguistico Statale Marconi e 7 del Liceo Artistico Filippo Figari di Sassari.

Con la misura “Sorso Giovane Partecipa” i giovani studenti sono stati resi protagonisti di un processo che li ha arricchiti di inaspettate conoscenze e di un nuovo approccio educativo rispetto al senso civico e alla legalità. Il tutto secondo l’accorta combinazione delle tre dimensioni cognitive ed esistenziali del sapere, del saper essere e del saper fare. Detta combinazione si è imperniata sulla pratica dimostrazione e realizzazione del lavoro di team in una struttura complessa come il Comune.

Si e così fornito in questi mesi, a questi giovani studenti, attraverso chiavi strategiche di lettura e di azione come efficienza, efficacia, rapidità ed eticità quelle conoscenze di base e competenze necessarie per vivere dal di dentro la realtà dell’Ente Locale.

Plauso all’iniziativa ed all’impegno di chi ha condotto tale progetto è pervenuto dalla docente di Pedagogia Generale e Sociale dell'Università di Sassari, dott.ssa Giusy Manca, la quale ha relazionato, “Alternanza Scuola Lavoro. Imparare dalle buone prassi per superare le criticità” e ha proposto che tale esperienza possa essere promossa come buona pratica pilota nella realtà educativa nazionale.

La dott.ssa Manca conclude che gli adulti non devono mai presentare il futuro come una minaccia, ma come una promessa. Il futuro è il tempo della propria realizzazione che i ragazzi devono costruire oggi. Il futuro non è una distopia dalla quale fuggire, ma il tempo della realizzazione del proprio progetto di vita ed il Comune di Sorso sperimentalmente con un ottimo progetto come, Sorso Giovane Partecipa, ne è testimone ineludibile.

Grande commozione alla relazione della tutor, dott.ssa Quaranta sugli ottimi risultati conseguiti dagli allievi presenti in sala con le loro famiglie. In sintonia con l’originale impostazione progettuale, i ragazzi sono divenuti i primattori dell’evento, dapprima con la magistrale esecuzione a cura dello studente del Liceo Classico Coreutico di Sassari, Nicola Roggio, della sonata per flauto di Claude Debussy, Syrinx, in seguito con le vivide relazioni sull’esperienza vissuta e sulle loro proposte di atti amministrativi all’Ente di Adele Ruggiu, Adele Fiorentino sempre del Liceo Classico Azuni di Sassari e Samuele Sias, Paolo Tosi del Liceo Scientifico Marconi di Sassari.

Concluse le dissertazioni, i giovani allievi dell’alternanza scuola lavoro presenti in sala sono stati, premiati per l’attività svolta con eleganti attestati di merito.

Chicca della giornata un prezioso video realizzato sull’intera esperienza dell’alternanza scuola lavoro dal titolo “Sorso Giovane Partecipa a.s. 2016 2017” realizzato con la regia di Lucia Oppia e la grafica di Lucia Mura di seguito visibile.

Il moderatore Dott. Puledda, ha concluso i lavori aderendo alla proposta della dott.ssa Manca tesa a far divenire la felice esperienza del comune di sorso sul connubio fra alternanza scuola lavoro e cultura della trasparenza un progetto pilota di livello nazionale.