Stampa

Il Comune di Sorso ha aderito all’invito di Legambiente di programmare un’iniziativa in occasione della Giornata Mondiale delle zone umide del 2 febbraio 2017 organizzando una giornata di educazione ambientale presso il Centro di Educazione Ambientale alla Sostenibilità Stagno e ginepreto di Platamona.
All’evento hanno partecipato alcune classi appartenenti a 4° e 5° elementare dell’Istituto comprensivo di Sorso.
Le scolaresche son state accolte dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Dott.ssa Raffaela Barsi e dal Consigliere Capo Gruppo di maggioranza Rag. Agostino Delogu.
“Non appena ricevuto l’invito da parte di Legambiente” dice Raffaela Barsi, “la Giunta ha deliberato di aderire all’iniziativa, dando incarico all’Ufficio Politiche Ambientali di adoperarsi per la realizzazione delle attività formative, che si è deciso di indirizzare alle scuole. Siamo infatti convinti che l’educazione ambientale sia tassello fondamentale della nostra cultura”.
“Il territorio di Sorso”, dice Agostino Delogu, “è caratterizzato dalla presenza del SIC, e l’amministrazione intende continuare a promuovere iniziative volte alla conoscenza e alla valorizzazione dello stesso. È importante che i nostri ragazzi siano consapevoli dell’ambiente naturale in cui vivono, e di quelle che sono le buone pratiche per la sua conservazione.”
La mattinata è proseguita con le attività proposte dal personale in carico all’Ufficio Politiche Ambientali, che ha guidato la visita alla struttura del CEAS. È seguita poi una lezione volta alla conoscenza dell’importanza e delle peculiarità delle zone umide, e le attività si son concluse con una passeggiata all’interno del SIC, con visita ai pontili di osservazione dove i piccoli alunni, muniti di binocolo, hanno potuto osservare l’avifauna presente.
All’evento hanno inoltre presenziato i rappresentanti territoriali di Legambiente, che hanno ringraziato maestre, alunni e Amministrazione per l’adesione all’iniziativa, ricordando quella che è l’importanza del rispetto della natura.