Stampa

Atti vandalici 4 pettineI vandali prendono di mira il pettine “Bandiera Blu” del Comune di Sorso: il Sindaco e l’Amministrazione comunale condannano gli atti di inciviltà che offendono il territorio.

L’Amministrazione Comunale di Sorso condanna con forza gli atti vandalici perpetrati nella spiaggia “Bandiera Blu” del 4°Pettine, all’alba del 10 settembre. 

«Le azioni di questi incivili, che hanno intenzionalmente appiccato il fuoco e ridotto ad un ammasso di materiale carbonizzato i servizi a disposizione dei bagnanti, nella spiaggia, sono un’offesa per tutto il territorio. – Dichiara il Sindaco Giuseppe Morghen – Questi devastatori devono avere ben chiaro che, con il loro comportamento, hanno provocato non solo un danno materiale ad una struttura pubblica ma si sono macchiati di un crimine contro tutta la nostra comunità che, impegnata nella salvaguardia del territorio e nella sua valorizzazione, si ritrova a dover subire l’attacco immotivato e inqualificabile di questi vandali. La nostra denuncia contro questi comportamenti riprovevoli non è un semplice atto dovuto ma, soprattutto, un impegno a dar voce e a rappresentare tutti i cittadini virtuosi che, insieme a noi e con profondo senso civico, si fanno quotidianamente carico di dare il loro contributo per mantenere il decoro urbano ed extraurbano.»

I carabinieri sono intervenuti nel luogo nelle prime ore del mattino e i vigili del fuoco hanno provveduto a spegnere l’incendio. In queste ore, l’Amministrazione ha avviato le opportune procedure amministrative e legali; nel contempo ha predisposto la rimozione dei resti carbonizzati delle cabine dei bagni chimici.

«Nonostante il periodo di difficile congiuntura economica che penalizza gli enti locali, la nostra Amministrazione ha messo in campo importanti risorse economiche e umane per la valorizzazione turistica del territorio. – Spiega l’Assessore all’Ambiente Gianni Tilocca – Con voce decisa condanniamo quest’ultimo atto di vandalismo alla pari di tutti gli accadimenti simili, quali l’abbandono dei rifiuti, le azioni di sabotaggio ai danni dei mezzi di pulizia spiaggia, il danneggiamento della torretta di salvataggio: tutti episodi che hanno come denominatore comune la dimostrazione dell’inciviltà di pochi contro il bene comune e contro l’azione dell’Amministrazione e di tutti i cittadini ligi e virtuosi. »