ANTEASAzioni programmatiche per il contrasto alla povertà: Progetto “Alimentis”, un valido strumento per aiutare chi si trova in difficoltà.

L’Amministrazione Comunale di Sorso, trovandosi nella complessa congiuntura economica che investe il territorio, registra un incremento del numero delle famiglie che, per sopravvivere, fanno ricorso all’intervento istituzionale e si trova così a dover rispondere all’aumento delle situazioni di povertà estrema, a fronte di forti riduzioni degli stanziamenti di trasferimenti statali e regionali ai Comuni. Da questi elementi, nascono l’esigenza e la volontà di rivedere le politiche sociali sulla povertà, passando dall’assistenzialismo puro all’offerta di concrete opportunità di recupero sociale. L’Amministrazione comunale dà così il via ad azioni programmatiche per il contrasto alle povertà estreme, mantiene attivi i contributi economici in casi straordinari e propone una serie di interventi mirati al recupero delle potenzialità di ogni assistito, quali il servizio civico, i progetti personalizzati di aiuto e i contributi finalizzati.

All’interno di questa rivisitazione e rimodulazione delle azioni di intervento, si colloca anche il progetto “Alimentis”, per la cui gestione l’Amministrazione firma una convenzione con l’Associazione ANTEAS.

Il progetto “Alimentis” consiste nel ritiro di derrate alimentari in scadenza, ma comunque salubri, dai supermercati che aderiscono all’iniziativa e la successiva ridistribuzione alle famiglie bisognose.

L’Associazione ANTEAS, che si occupa della ridistribuzione degli alimenti, organizza anche collette alimentari che riportano importanti risultati e manifestano la generosità e la solidarietà di chi vi aderisce.

Anche quest’anno, in concomitanza con le festività natalizie, i soci dell’associazione hanno invitato i concittadini a dare il loro contributo e la risposta ha superato le aspettative, registrando un incremento consistente delle donazioni di alimenti di prima necessità, rispetto agli anni precedenti, a dimostrazione che la nostra comunità si stringe solidale e generosa, quando è chiamata a soddisfare un reale bisogno. Si nota un incremento della raccolta alimentare di generi di prima necessità, rivolta specialmente ai bambini e una considerevole offerta di beni fatta da pensionati e anziani.

La distribuzione dei beni di prima necessità avviene presso la sede dell’ANTEAS, in via La Marmora n° 5, seguendo le indicazioni previste.

Il presidente dell’Associazione Anteas, Giovanni Zappino e tutti i soci si dicono pienamente soddisfatti dal successo della colletta alimentare e rinnovano il loro impegno per continuare a dare un servizio e un aiuto concreto alla comunità.

L’Amministrazione Comunale e l’Assessorato alle Politiche Sociali continuano a lavorare affinché si possano dare risposte concrete alle reali necessità dei cittadini, utilizzando adeguatamente le risorse a disposizione.