Nomina ed estrazione scrutatori

Icona avvisiLa Commissione Elettorale Comunale, riunitasi il giorno 20 Maggio 2019, ha stabilito, in occasione della Elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale di Sorso del 16 Giungo 2019, di nominare gli scrutatori di sezione elettorale tramite un pubblico sorteggio riservato ai cittadini disoccupati e privi di qualunque forma di reddito che siano iscritti all’Albo Comunale degli Scrutatori. Scarica pdf Domanda per sorteggio scrutatori (81 KB) - pdf AVVISO (55 KB)

bilancioDichiarazioni del sindaco in riferimento all’articolo del "La Nuova Sardegna" del 06.01.2015, dal titolo “Sorso: spese stellari…”.

Rispetto all’articolo in oggetto, l’Amministrazione comunale di Sorso intende precisare quanto segue:

la definizione “Spese stellari” utilizzata nel titolo, oltre ad essere fuorviante e ridondante, non corrisponde alla realtà dei fatti.  Partendo da questa considerazione, è nostra cura dare una serie di chiarimenti che permettano di avere un quadro preciso e completo, per svolgere l’analisi, a partire dalle cifre.

Innanzitutto è doveroso spiegare che il SIOPE, pur essendo un ottimo strumento di monitoraggio delle spese e delle entrate di tutti gli enti della pubblica amministrazione, non raccoglie ancora abbastanza dati per poter essere affidabile ed efficace nel raffronto fra enti o fra anni per uno stesso ente.

Inoltre, cosa di certo non secondaria, il SIOPE si basa sui dati della sola "cassa": si limita a registrare le riscossioni ed i pagamenti operati dagli enti in ciascun anno, ma non tiene conto di ciò che invece non risulta riscosso, seppur atteso, e di ciò che non risulta pagato, seppur dovuto. In sintesi, dall’analisi dei dati SIOPE si cade nel paradosso per il quale non vengono rilevati i crediti e i debiti di un ente verso i suoi creditori e debitori, innescando un meccanismo per il quale un comune risulta virtuoso, pur non essendolo e viceversa.

 

Ma passiamo all’analisi dei “numeri” per quanto riguarda il nostro comune:  

-Nel 2014, i trasferimenti da Stato/Regione/Altri enti NON sono aumentati di 300mila euro, rispetto al 2013: i 300mila euro citati sono riscossioni "in conto residui", riferite ad anni precedenti, per i quali il Comune, con notevole ritardo, ha ricevuto dallo Stato/Regione/Altri enti quanto spettava per esercizi passati.

A tal proposito, si sottolinea che il costante e notevole ritardo con il quale lo Stato e la Regione erogano i trasferimenti di fondi pubblici, costringe il Comune a fare ricorso ad anticipazioni di tesoreria mediante fido, per il tramite della banca, tesoriere del comune: situazione che si è presentata anche nel 2014.

Sempre in tema di trasferimenti statali, il Comune di Sorso registra il triste primato, assieme ad altri 270 su oltre 8mila comuni in Italia, per cui invece di ricevere, in realtà, eroga contributi allo Stato (oltre 250 mila euro circa nel 2014, altri 400mila circa previsti per il 2015!): un’ulteriore situazione paradossale che deriva dall’utilizzo dei dati SIOPE e per la quale il Comune di Sorso, di concerto con gli altri 270 comuni penalizzati, sta intraprendendo un’azione contro il Governo nazionale, affinché ponga rimedio a questa assurda discriminazione. 

-La spesa corrente NON è esplosa di 2milioni di euro nel 2014 rispetto al 2013.

Anche su questo versante si assiste al paradosso per il quale il Comune di Sorso destina una consistente misura dell'Imu, pagata dai propri contribuenti, al finanziamento del Fondo di Solidarietà Comunale, ovvero al finanziamento di quei comuni che registrano un gettito Imu e Tasi inferiore alla media nazionale degli altri comuni italiani. Questa quota, di oltre 1 milione di euro, costituisce per il Comune una “spesa corrente” che contribuisce a “fare esplodere la spesa”: meglio sarebbe definirla un contributo versato allo Stato, poiché di questo si tratta, alla fine dei conti!

-Altra componente della spesa corrente oggetto di attenzione è quella finanziata da trasferimenti regionali finalizzati ai servizi sociali comunali.

 La spendita di queste spettanze determina, in fase di attivazione dei relativi servizi, un correlato "aumento" di spese correnti ma non un appesantimento della situazione finanziaria comunale trattandosi, per l'appunto, di spesa finanziata da corrispondenti trasferimenti regionali (n.b. quanto detto sui ritardi di questi ultimi!).

-Gli investimenti NON sono crollati di €.1,7 milioni. Casomai sono calati in questa misura i pagamenti. Il dato contabile appropriato, che misura gli investimenti reali, NON è dato dai pagamenti ma dagli IMPEGNI DI SPESA che, a tale titolo, ammontano per il 2014 ad oltre 3,8 milioni di euro, contro €.1,9 milioni registrato nel 2013 con un INCREMENTO, pertanto, di 1,9 milioni di euro.

-La spesa relativa al servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti resta invariata rispetto al 2013, basandosi su un contratto pluriennale con il soggetto gestore che non modifica la commessa salvo per quanto attiene l'adeguamento Istat previsto per legge. L'apparente riduzione della spesa di 100mila euro risultante dai dati SIOPE è dovuta unicamente al pagamento, posticipato a gennaio 215, delle mensilità di novembre e dicembre 2014, rispetto al precedente anno 2014, per il quale lo spostamento ha riguardato solo il mese di dicembre dello stesso anno.

-La spesa per "rimborso prestiti" resta INVARIATA nelle due annualità a confronto: il 2013 ed il 2014, trattandosi di spese relative all'ammortamento dei mutui contratti in annualità precedenti (l'ultimo del 2009) per i quali le rate sono costanti negli anni. L'impressionante, ma solo apparente, incremento di detta tipologia di spesa è dovuta esclusivamente al cambiamento delle regole di contabilizzazione delle anticipazioni di tesoreria per il Comune, a partire dal 1° gennaio 2014. Da tale data, infatti, il Comune di Sorso risulta inserito in un campione di circa 400 comuni, tra gli oltre 8mila comuni italiani, deputati alla sperimentazione della nuova “Armonizzazione dei principi e degli schemi contabili” che, a partire dal 1° gennaio 2015 dovrà obbligatoriamente essere adottata da tutti i comuni della Repubblica. Per questo contributo offerto alla sperimentazione contabile, il Comune di Sorso ha beneficiato di spazi finanziari in termini di patto di stabilità per oltre 800mila euro, beneficio che si è tradotto in altrettante risorse spese per garantire servizi ai cittadini e pagamenti di spese di investimento agli imprenditori.

Con questo elenco di specificazioni, l’Amministrazione Comunale auspica di aver fatto chiarezza sui dati analizzati e sulla differenza tra meri “dati di cassa” e una più specifica comparazione tra Entrate ed Uscite che, se non eseguita rischia di far commettere errori che falsano le cifre e le relative interpretazioni.