Stampa

TirismoRespèonsabileAmbientePresentazione del Progetto “Turismo ResponsAbilMente”: opportunità di inserimento socio-lavorativo dei detenuti nel S.I.C Stagno e Ginepreto di Platamona.

L'Amministrazione Comunale di Sorso partecipa al progetto “Turismo ResponsAbilMente”, promosso dal Consorzio “Andalas de Amistade” e finanziato dalla Fondazione “Con il Sud”.

Il progetto “Turismo ResponsAbilMente” si è distinto tra quelli pervenuti al concorso di idee “ Iniziativa Carceri”, indetto dalla Fondazione con il Sud, per l'attenzione data al lavoro e alle relazioni familiari, umane e sociali dei detenuti beneficiari.

L'idea progettuale prevede l'inserimento di 20 soggetti detenuti o in affidamento in prova ai servizi sociali, tra i 20 e i 58 anni d'età e  con una pena da scontare superiore ad un anno.

Il progetto si svolgerà nel sito di interesse comunitario (S.I.C) Stagno e Ginepreto di Platamona e si articolerà in un primo intervento di formazione e in un successivo inserimento lavorativo dei detenuti, con contestuale integrazione delle famiglie e relativi interventi  di inclusione sociale. L'obiettivo finale del progetto “Turismo ResponsAbilMente”  è quello di formare  competenze specifiche, dando strumenti e opportunità ai beneficiari,  sviluppando un sistema integrato di servizi turistici, che producano un'attività sostenibile che perduri nel tempo e soddisfi le esigenze dei visitatori dell'area interessata.

«L'Amministrazione Comunale di Sorso conferma la sua adesione e il pieno supporto al Consorzio Andalas de Amistade, con il quale abbiamo iniziato, a partire dal 2011, un percorso di collaborazione, con il progetto “ Possibilità Possibili”» Afferma il Sindaco di Sorso, Dott. Giuseppe Morghen « Il rapporto tra l'Amministrazione e Andalas continua in questo senso. E' molto importante avere un rapporto stretto e collaborativo, che dia sfogo e sostanza alle esigenze dei detenuti che possono lavorare in questo contesto e che, con il loro operare, danno un valore aggiunto, attivo  e fattivo all'area del S.I.C, che si ripercuote  positivamente su tutti. Il contribuito dato da questi lavoratori ha un valore pregevole: hanno restituito alla nostra comunità uno spazio verde, pulito e curato; hanno progettato e realizzato l' agility dog e , con la guida del consorzio  Andalas, l'area del S.I.C Stagno di Platamona  vanta un info-point turistico collocato in un punto strategico, un punto di passaggio tra il Nord-Ovest e le altre vie di comunicazione della Sardegna. In un momento di grande difficoltà, oggi, l'Amministrazione non avrebbe potuto portare avanti questi servizi, senza l'ausilio garantito dalla cooperativa. Ecco perché la nostra Amministrazione intende promuovere e sostenere i progetti di inserimento dei lavoratori detenuti, ritenendo che abbiano un inestimabile valore. Concludo con un ricordo, che rappresenta il momento apice del progetto di inserimento dello scorso anno, quando i detenuti hanno dato luogo ad una performance con Paolo Fresu, nella tappa di Time in Jazz, alla Billelera, dimostrando che il recupero e l'integrazione sono possibili, se si offrono nuove opportunità.»

L'On. Antonello Peru, vicepresidente del Consiglio Regionale e Consigliere comunale di Sorso: «Da tempo abbiamo colto quella che all'inizio ci sembrava una sfida: rendere il sito del S.I.C fruibile e farlo, dando spazio a persone in difficoltà, perché riteniamo che la nostra sia una società che necessita di chi stia vicino agli ultimi. In questi anni, i lavoratori detenuti hanno dato un contributo tangibile nel settore del turismo. Crediamo che chi sbaglia debba pagare, ma di certo non può pagare per sempre e allora la Società deve  trovare un modo per dare una nuova via di uscita a chi abbia commesso un errore, cosicché  possa trasformarsi in risorsa. La cooperativa Andalas ha il merito di aver dato questa possibilità e di darla ancora, con questo nuovo progetto. Lavorando nel sito dello Stagno,  i detenuti hanno avuto,  e  ancora avranno, la possibilità di creare una offerta turistica, rendendolo fruibile e trasformandolo in un buon biglietto da visita per la nostra fascia costiera. A breve, partiranno i lavori di rivalutazione e rilancio della fascia costiera e stiamo lavorando affinché si creino le condizioni per dare fondo al progetto di collegamento tra Sorso- Sassari e Alghero. Crediamo fermamente che soltanto lavorando di concerto, tutti uniti attorno ad un progetto che abbia come obiettivo finale il miglioramento del territorio e delle sue condizioni di vita, si possano ottenere grandi risultati. Ed è per questo che incentiviamo la collaborazione tra l'Ente Locale e le Istituzioni che si fanno carico dell'apporto fattivo e amministrativo  e gli altri soggetti interessati, che portano il loro contributo creativo. »

L'iniziativa vede l'adesione e la partecipazione attiva  del Comune di Sorso, nel gruppo organizzativo, coordinato dal Consorzio “Andalas de Amistade” e composto dalla Fondazione Con il Sud, dalla Regione Sardegna, dalla Casa Circondariale di Bancali, dall'Ufficio per L'Esecuzione Penale Esterna (UEPE) e dall'A.S.D Progetto AlbatroSS.