MorteTizianoChierottiIl cordoglio della Città per l’Alpino caduto in Afghanistan.

Il Sindaco di Sorso, dr. Giuseppe Morghen, a nome dell’intera Amministrazione Comunale e nella certezza di interpretare l’unanime sentimento di cordoglio della Comunità Sorsense, esprime solidale vicinanza e affettuosa partecipazione al dolore e alla apprensione delle famiglie delle vittime del vile attentato  contro i nostri soldati di stanza in Afghanistan.
Un mezzo blindato su cui viaggiava il soldato italiano Tiziano Chierotti è rimasto coinvolto nella mattina di venerdì 26 ottobre nell'esplosione di un ordigno rudimentale in Afghanistan, nei pressi di Kormaleq, a circa quaranta chilometri da Farah.

 

             Il caporale Tiziano Chierotti aveva 24 anni era nato il 7 ottobre 1988 a San Remo, in provincia di Imperia. Dal 2008 era effettivo al 2° reggimento alpini di Cuneo, inquadrato nella brigata alpina Taurinense. Salgono così a 52 i militari italiani morti dall'inizio della missione Isaf in Afghanistan, nel 2004.

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso ai familiari di Chierotti "i sentimenti della sua affettuosa vicinanza e della più sincera partecipazione al loro grande dolore" provocato dal "proditorio attacco". E messaggi di cordoglio sono arrivati anche dai presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani per la scomparsa dell’Alpino

TIZIANO CHIEROTTI

cui è indirizzato il deferente e commosso omaggio dell’intera cittadinanza di Sorso.

Il Sindaco
Dr. Giuseppe Morghen